martedi` 24 novembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Che cos'Ŕ il sionismo? Un video per capire da guardare e diffondere (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






La Nazione Rassegna Stampa
25.05.2020 L'alligatore di Hitler che finý con Stalin
Commento di Roberto Giardina

Testata: La Nazione
Data: 25 maggio 2020
Pagina: 20
Autore: Roberto Giardina
Titolo: «Addio a Saturn, l'alligatore di Hitler. Scapp˛ da Berlino e finý con Stalin»
Riprendiamo da NAZIONE/RESTO del CARLINO/IL GIORNO di oggi 25/05/2020, a pag.20 con il titolo "Addio a Saturn, l'alligatore di Hitler. Scapp˛ da Berlino e finý con Stalin" il commento di Roberto Giardina.

Immagine correlata
Roberto Giardina

Da Berlino a Mosca, Ŕ morto Saturn, alligatore di Hitler ...

Quale rapporto c'Ŕ tra una chiesa simbolo di Berlino e della guerra e un alligatore nato nel Mississippi, nel sud degli Stati Uniti, e regalato a Hitler in occasione delle Olimpiadi del 1936? Sabato scorso Saturn, lungo 3,5 metri, Ŕ morto nello zoo di Mosca a 85 anni, etÓ eccezionale per il rettile che in media arriva al massimo al mezzo secolo. Secondo la leggenda, creata dallo scrittore Boris Akunin, Saturn sarebbe stato accolto nel giardino zoologico privato del FŘhrer, ma viene smentito sia dai responsabili russi che dai tedeschi. E una storia in parte oscura ma affascinante. Le Olimpiadi furono un trionfo per il Ill Reich. Giunto al potere nel 1933, in appena tre anni Hitler in apparenza aveva ricostruito il paese, in rovina dopo la Grande Guerra, la tragica inflazione e la crisi del '29. La realtÓ era diversa, il FŘhrer preparava il nuovo conflitto, ma si vollero chiudere gli occhi. Avery Brundage, il presidente del Comitato Olimpico Usa ammirava Hitler, era antisemita e razzista. Per non guastare i rapporti con Berlino, escluse molti atleti ebrei americani, e reagi alle pressioni internazionali per boicottare i Giochi: Ŕ un complotto delle organizzazioni ebraiche e dei comunisti, denunci˛. In fondo, diceva, la Germania tratta gli ebrei come in Usa vengono trattati i negri. E a Dachau, il primo lager, finivano solo i comunisti e gli antisociali come gli omosessuali. II giovane alligatore del Mississippi fu spedito in regalo alla vigilia delle Olimpiadi. I negri americani andarono ai Giochi, e Owens vinse tre ori sotto gli occhi del FŘhrer. I turisti che vengono oggi a Berlino passano davanti ai resti della Gedńchtnis kirche, a poche decine di metri dal giardino zoologico. Non Ŕ stata ricostruita, nÚ abbattuta, i resti anneriti rimangono come simbolo della guerra. La chiesa fu distrutta nella notte del 23 novembre del '43, il bombardamento a tappeto che rase al suolo la parte occidentale della metropoli, colpi anche lo zoo: su 16mila animali sopravvissero appena in 96. Su trenta coccodrilli e alligatori, solo Saturn riuscý a fuggire, e raggiungere uno dei tanti canali che collegano i laghi intorno alla cittÓ. Aveva una fibra eccezionale, Ŕ morto di vecchiaia, dicono i veterinari di Mosca. Saturn sopravvisse anche ai gelidi inverni quando a volte si ghiacciano i laghi in Prussia. Fu catturato nel '46 da soldati britannici che lo regalarono ai russi, non si sa perchÚ. Per fortuna Saturn non trov˛ una compagna nella fuga, altrimenti la Prussia sarebbe stata invasa dagli alligatori come in romanzo di fantascienza. L'avventurosa vita di un alligatore Ŕ una piccola storia della nostra Europa. E ha una sua morale. Regalato da Brundage, o dai suoi amici, che odiava i comunisti, Saturn Ŕ scappato dai nazisti per vivere tra i 'rossi'.

Per inviare la propria opinione, telefonare:
La Nazione: 055/ 2495111
Il Resto del Carlino: 051/ 6006111
Il Giorno: 02/ 277991
oppure cliccare sulla e-mail sottostante

segreteria.redazione.firenze@monrif.net

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT