domenica 15 dicembre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Il negazionismo nel mondo arabo (Sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






La Nazione Rassegna Stampa
06.03.2019 Belgio: al carnevale di Aalst il carro antisemita
Immagini degne della peggior propaganda nazista

Testata: La Nazione
Data: 06 marzo 2019
Pagina: 11
Autore: la redazione di Nazione/Carlino/Giorno
Titolo: «Sfilata antisemita in Belgio, l'ira di Israele»

Riprendiamo oggi, 06/03/2019, a pag.11, da NAZIONE/CARLINO/GIORNO, la breve "Sfilata antisemita in Belgio, l'ira di Israele".

Immagine correlata
l'ignobile carro antisemita

UN CARRO carnevalesco sfilato domenica nelle strade di Aalst, cittadina belga a pochi chilometri da Bruxelles, ha fatto fremere la comunità ebraica locale, sollevato commenti preoccupati ed indignati in Israele e suscitato una secca condanna da parte della Commissione europea. Il Carnevale di Aalst è rinomato da secoli ed è indicato a modello anche dall'Unesco. Ma quest'anno la sua vena ironica ha provocato un'ondata di sbigottimento e collera quando su uno dei carri allegorici si sono viste grandi rappresentazioni in cartapesta di due ebrei ortodossi —col tipico cappello di pelliccia, nasi adunchi e folta barba — circondati da sacchi di monete e lingotti d'oro. Accanto a uno di essi c'era anche un ratto di grandi dimensioni. In un carro vicino — secondo immagini della tv israeliana — si vedevano attori danzare con palandrane caratteristiche degli ebrei ortodossi. Il Brussels Tintes aggiunge che a breve distanza dai carri si sono viste altre persone che indossavano cappucci bianchi appuntiti simili a quelli del Ku Klux Klan. Con loro, secondo il giornale, si trovava un senatore nazionalista. «Quelle immagini — ha detto il rabbino capo degli ebrei belgi Avraham Ghighi — ci hanno ricordato i giorni più bui della storia europea. L'aspetto peggiore è che proprio l'Unesco abbia finanziato la promozione di idee antisemite e razziste». In Israele la tv pubblica ha paragonato il carro alle caricature antisemite della rivista nazista Der Sturmer.

Per inviare la propria opinione ai quotidiani, telefonare:
Il Giorno:
02/ 277991
La Nazione: 055/ 2495111
Il Resto del Carlino: 051/ 6006111
Oppure cliccare sulle e-mail sottostanti


segreteria.redazione.firenze@monrif.net

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT