sabato 14 dicembre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Il negazionismo nel mondo arabo (Sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






La Stampa Rassegna Stampa
03.12.2019 Hong Kong: è crisi Usa/Cina, bloccato l'accesso a navi americane
Cronaca di Paolo Mastrolilli

Testata: La Stampa
Data: 03 dicembre 2019
Pagina: 11
Autore: Paolo Mastrolilli
Titolo: «Pechino blocca l'accesso a Hong Kong alle navi Usa»
Riprendiamo dalla STAMPA di oggi, 03/12/2019, a pag.11, con il titolo "Pechino blocca l'accesso a Hong Kong alle navi Usa", il commento di Paolo Mastrolilli.

Risultati immagini per paolo mastrolilli la stampa
Paolo Mastrolilli

Risultati immagini per hong kong proteste
Proteste contro il regime cinese a Hong Kong

La Casa Bianca sfida la Camera, rifiutando di partecipare al procedimento di impeachment contro Trump. Almeno per ora. Ieri mattina, mentre il presidente partiva per il vertice Nato di Londra, il suo consigliere legale Pat Cipollone ha inviato una lettera al capo della Commissione Giustizia Nadler, dicendo che nessun rappresentante dell'esecutivo sarà presente all'audizione in programma domani, perché la prassi usata non è equa. La Casa Bianca però non esclude di partecipare in futuro, e si è riservata di rispondere in un secondo momento alla richiesta fatta da Nadler di sapere entro il 6 dicembre se Trump intende testimoniare in persona, inviare i suoi legali, interrogare i testimoni indicati dai democratici, o convocarne altri. La Commissione Intelligence della Camera ha depositato ieri il rapporto sull'inchiesta relativa alle pressioni fatte dal presidente sul collega ucraino Zelesnky, affinché aprisse un'indagine sulle attività della famiglia del suo avversario politico Joe Biden a Kiev. Oggi il documento verrà votato e trasferito alla Commissione Intelligence, che poi dovrà scrivere gli articoli per l'incriminazione del capo della Casa Bianca. Quindi questi articoli dovranno essere approvati a maggioranza semplice dall'intera Camera, ed inviati al Senato dove avverrà il processo, che richiede la maggioranza qualificata di due terzi per la condanna.

Risultati immagini per Xi Jinping
Xi Jinping

Trump partendo per Londra ha detto che l'intera inchiesta è una caccia alle streghe, non ha trovato prove di reati, e lo stesso Zelensky ha dichiarato in una intervista a Time che non c'è stato un do ut des, cioè il congelamento degli aiuti militari per ottenere l'apertura dell'inchiesta. Zelensky però ha sottolineato che l'Ucraina è in guerra, e un alleato non dovrebbe mai bloccare l'assistenza ad un paese amico. Anche la Cina sarà uno dei temi principali al vertice Nato, e ieri Pechino ha bloccato l'accesso di navi e aerei militari Usa ad Hong Kong, come ritorsione per la legge appena approvata in favore dei manifestanti. Trump ha anche imposto sanzioni a Brasile e Argentina sulle esportazioni di alluminio e acciaio, per punirli della svalutazione delle loro monete, rilanciando così le tensioni commerciali e spingendo le borse al ribasso.

Per inviare alla Stampa la propria opinione, telefonare: 011/65681, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@lastampa.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT