venerdi 18 ottobre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'Isis non c'entra niente con l'islam? Un video per capire (con sottotitoli in italiano)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






La Stampa Rassegna Stampa
14.04.2019 Trump non sarà un grande lettore di libri, ma la Storia la conosce e non la dimentica
Come invece capita alla congressista antisemita e anti Israele Ilahn Omar

Testata: La Stampa
Data: 14 aprile 2019
Pagina: 10
Autore: redazionale
Titolo: «I tweet di Trump contro la deputata musulmana»

A IC non seguiamo abitualmente alcun tipo di tweet, facciamo eccezione oggi, 14/04/2019, per quello di Donald Trump, che riprendiamo da una breve della STAMPA a pag.10 dal titolo "I tweet di Trump contro la deputata musulmana"

Immagine correlata
Bravo Trump contro Ilhan Omar

Una breve, ma molto significativa,l'affermazione della deputata musulmana Ilahn Omar, ben nota ai nostri lettori per le posizioni antisemite e anti Israele, cui si aggiungono le parole criticate dal presidente americano "«Some people did something», alcune persone hanno fatto qualcosa" cioè i terroristi musulmani che hanno attaccato le Torri Gemelle, la cui identità scompare nella dichiarazione della Omar.
Bravo Trump! Sarà anche 'ignorante' - accusa che gli viene spesso rivolta- ma la Storia la conosce e,soprattutto, non la dimentica, come spesso capita ai sapientoni che lo criticano. Quindi 2 volte 'Bravo Trump'!

«Noi non lo scorderemo mai!». Donald Trump lo scrive a caratteri cubitali su Twitter, lanciando un attacco al vetriolo e senza precedenti contro la deputata Ilahn Omar, la prima musulmana eletta al Congresso Usa. In un video shock postato dal presidente, la donna viene accostata agli attentati dell'11 settembre 2001. E l'ira dei democratici si abbatte sulla Casa Bianca, con il tycoon accusato di mettere in pericolo la vita di una persona e di sfruttare la ferita degli attacchi di 18 anni fa per scopi politici. «Some people did something», alcune persone hanno fatto qualcosa: sono le quattro parole che vengono fatte ripetere più volte alla deputata, alternando la sua immagine con quella delle Torri Gemelle in fiamme. Il riferimento è ad un evento dello scorso marzo, quando Omar denunciò la condizione dei musulmani in America. «Ci siamo stufati di vivere come cittadini di seconda lasse e ogni cittadino musulmano di questo Paese dovrebbe essere stanco di questo», disse la deputata.

Per inviare alla Stampa la propria opinione, telefonare: 011/65681, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@lastampa.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT