lunedi` 21 settembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Ecco il volto dell' 'islam moderato' (sottotitoli a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Il Venerdì di Repubblica Rassegna Stampa
25.10.2019 Gerusalemme vista dalla terrazza del Notre Dame Hotel
Commento di Francesca Caferri

Testata: Il Venerdì di Repubblica
Data: 25 ottobre 2019
Pagina: 83
Autore: Francesca Caferri
Titolo: «Se volete vedere Gerusalemme dovete salire in terrazza»
Riprendiamo dal VENERDI' di REPUBBLICA di oggi, 25/10/2019, a pag. 83, con il titolo "Se volete vedere Gerusalemme dovete salire in terrazza" il commento di Francesca Caferri.

Immagine correlata
Francesca Caferri

Risultati immagini per notre dame center jerusalem
Il Notre Dame Hotel, a Gerusalemme

A GERUSALEMME, il caos delle viuzze della città vecchia e la frenesia delle strade di quella moderna possono travolgere: in una città tanto divisa e tanto controversa è difficile trovare un luogo dove prendere le distanze da tutto e, semplicemente, ammirare la magia. Un buon luogo per farlo è la terrazza del Notre Dame Center, un hotel pensato per accogliere i pellegrini (e non solo) che si trova appena fuori dal New Gate della città vecchia, nel cuore del quartiere cristiano. La terrazza ospita un ristorante ed è quindi accessibile anche a chi non risiede nella struttura: basta varcare la sbarra all'ingresso, entrare nell'hotel e seguire le indicazioni per il roof top per trovarsi di fronte a uno dei più completi e spettacolari panorami di tutta Gerusalemme, lontani dalla folla che toglie il fiato in tanti angoli della città nuova. A destra, oltre le torri della facciata della struttura si staglia la Cupola della roccia, con il sottostante Muro del Pianto. Poco più in alto, il Monte degli ulivi: poi, leggermente a sinistra, la porta di Damasco e il dedalo di stradine di Gerusalemme Est, la parte musulmana della città, che Israele controlla dal 1967 senza il riconoscimento delle Nazioni Unite. E infine, sulla sinistra, le mura che circondano Pisgat Ze'ev, insediamento israeliano ai margini della città: prova tangibile della lotta politica che da quasi 70 anni si combatte in questo luogo. Prendete un calice di vino, un'insalata e un piatto di formaggi francesi: e fermatevi a pensare a quanta storia è passata nelle strade e sulle colline che guardate. Poi, qualunque sia la vostra idea politica, prima di andar via trovate un momento per un pensiero o una preghiera: perché in questo luogo così magico a trionfare sia la pace.

Per inviare al Venerdì di Repubblica la propria opinione, telefonare: 06/ 49823128, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

segreteria_venerdi@repubblica.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT