Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

La Repubblica Rassegna Stampa
17.01.2021 Dopo 15 anni (e un mandato scaduto da 11) Abu Mazen indice elezioni per gli arabi palestinesi
Tutto normale per i media occidentali

Testata: La Repubblica
Data: 17 gennaio 2021
Pagina: 15
Autore: la redazione di Repubblica
Titolo: «A maggio alle urne anche i palestinesi»
Riprendiamo dalla REPUBBLICA di oggi, 17/01/2021, a pag. 15, la breve "A maggio alle urne anche i palestinesi".

Israele torna al voto per la quarta volta in due anni: segno, questo, di instabilità politica e difficoltà a governare, ma anche di effervescente democrazia. L'Autorità palestinese è invece retta da quindici anni da Abu Mazen, che ha un mandato di quattro anni da tempo estinto e non rinnovato, eppure continua a dettare legge a Ramallah. A maggio si svolgeranno finalmente elezioni per gli arabi palestinesi?

Ecco la breve:

Abu Mazen minaccia (e bluffa).
Abu Mazen

Il presidente palestinese Mahmoud Abbas, ha fissato le elezioni parlamentari (22 maggio) e presidenziali (31 luglio). Per i palestinesi si tratta del primo voto dopo 15 anni. Le elezioni rappresentano un grave rischio per Fatah, il partito di Abbas e anche per Hamas, che ha preso il potere nella Striscia di Gaza nel 2007: entrambi hanno affrontato contestazioni negli ultimi anni per la loro incapacità di riconciliarsi e di soddisfare i bisogni dei palestinesi.

Per inviare a Repubblica la propria opinione, telefonare: 06/49821, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

rubrica.lettere@repubblica.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui