domenica 27 settembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Ecco il volto dell' 'islam moderato' (sottotitoli a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






La Repubblica Rassegna Stampa
10.08.2020 L'enigmatico articolo sui 'Diari da Gaza'
Di Stefano Balassone

Testata: La Repubblica
Data: 10 agosto 2020
Pagina: 39
Autore: Stefano Balassone
Titolo: «Viaggio a Gaza tra segreti e armi proibite»
Riprendiamo dalla REPUBBLICA di oggi, 10/08/2020, a pag.39, con il titolo "Viaggio a Gaza tra segreti e armi proibite", il commento di Stefano Balassone.

Dell'articolo di Balassone non si capisce nulla o quasi: sembra buono per la Settimana enigmistica perché il significato è misterioso...
Che cosa ha spinto Rep a pubblicarlo?
Ecco l'articolo:

Doc 3 - S2019 - Diari di Gaza - Video - RaiPlay

Diari da Gaza è uno dei pezzi raccolti sotto la sigla Doc3 e trasmessi dalla terza rete Rai a serata inoltrata (ora su Rai Play). Doc sta per documentario, ma non siamo al classico montaggio di immagini a tema, accompagnate da una voce suadente che le spiega. Questi documentari infatti adottano il linguaggio del reality che seguono il filo dell’avventura di qualcuno e, nel mentre, lasciano che noi sbirciamo il mondo che gli è intorno. Come Pechino Express fa da sempre e in modo egregio. A tenere un diario a Gaza è un nostro laureando in medicina, dotato di inglese assai fluente. Non è un cervello in fuga, ma il primo a sperimentare l’Erasmus presso l’Università islamica della Striscia palestinese, con l’idea di scrivere la tesi attorno alla fenomenologia dei traumi ossei. Materia abbondante a Gaza nell’anno delle "manifestazioni del ritorno" al confine d’Israele, da cui a migliaia tornavano spezzati nelle membra. Noi seguiamo il nostro "eroe" già nell’impresa di raggiungere Gaza, battendo varie sponde da Reggio Calabria fino a Betlemme dove finalmente, e solo grazie all’aiuto di un’esperta Onu, viene autorizzato a trapassare i sette filtri di frontiera per approdare infine ad un modesto alloggio e all’incontro con il cattedratico del luogo, col quale concorda in breve modi e tempi del lavoro.

Doc 3 - Diari di Gaza - Rai3 - Bit Culturali

Da quel momento è tutto un andare di qua e di là, fra razzi e rappresaglie, sotto un nugolo di droni che sorvegliano, qualche bimbo che gioca sulla spiaggia, supermarket surreali sfiorati dalle bombe. La meta da raggiungere è costituita dagli archivi sanitari sulle tracce dell’ipotesi - mai provata con certezza - che i proiettili sparati durante le manifestazioni siano illegali manifestazioni si impiegano perché fatti per esplodere dentro ai corpi provocando non semplici fratture, al fine di provocare pesanti danni fisici. Non sappiamo da questo diario quale sarà la fine della storia e se davvero qualcuno avrà modo e ragione di fare causa negli Stati Uniti all’armaiolo americano.

Per inviare a Repubblica la propria opinione, telefonare: 06/49821, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

rubrica.lettere@repubblica.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT