martedi` 31 marzo 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Bernie Sanders contro Israele (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






La Repubblica Rassegna Stampa
16.02.2020 A Torino il massimo dell'ipocrisia: manifestazione contro l'antisemitismo voluta dai 5 stelle che paragonano Israele al Terzo Reich
Cronaca di Jacopo Ricca

Testata: La Repubblica
Data: 16 febbraio 2020
Pagina: 6
Autore: Jacopo Ricca
Titolo: «Torino in piazza per dire no all'antisemitismo»
Riprendiamo dalla REPUBBLICA - TORINO, a pag. 6, con il titolo "Torino in piazza per dire no all'antisemitismo", la cronaca di Jacopo Ricca.

E' sempre doveroso  manifestare contro l'antisemitismo, come ha  previsto per domani il Consiglio Comunale  di Torino. E' però anche il massimo dell'ipocrisia, da parte della giunta 5 stelle, lanciare una simile manifestazione dopo aver dato spazio il 27 gennaio scorso, nell'intervento ufficiale in ricordo della Shoah, alle parole del presidente del Consiglio comunale di Torino, il grillino Francesco Sicari,  un esempio della peggiore propaganda antisemita: quella che utilizza i morti della Shoah per introdurre la demonizzazione degli ebrei vivi d'Israele paragonando lo Stato ebraico al Terzo Reich. Ieri Hitler con gli ebrei, oggi Israele con i palestinesi. Tranne il consigliere della Lega Ricca, nessun altro partito è intervenuto per controbattere le ignobili parole di Sicari. Un silenzio che ha contaminato anche le istituzioni locali - tutte - che può essere definito complicità.

(per approfondire: http://www.informazionecorretta.com/main.pp?mediaId=4&sez=120&id=77354).  

Ecco l'articolo:

Risultati immagini per Francesco Sicari
Francesco Sicari

Torino torna in piazza per dire no all'antisemitismo. Saranno le vittime delle scritte dell'ultimo mese, ma anche i partigiani e i rappresentanti della comunità ebraica a intervenire domani sera all'appuntamento lanciato dalla sindaca Chiara Appendino. L'appello, condiviso da tutti i gruppi del consiglio comunale, è stato raccolto da tante realtà della società civile, dalla Comunità Ebraica all'Ordine degli Avvocati, ma anche la Chiesa Valdese, le Sardine, il Centro studi Sereno Regis, l'Associazione nazionale Ex Deportati e l'Anpi che con la presidente provinciale Mariagrazia Sestero ha dato immediatamente la sua disponibilità. Tutti si troveranno sotto Palazzo Civico domani alle 18: «Antisemitismo e violenza sono mali dilaganti che vanno combattuti dimostrando che la comunità sa essere unita in questa battaglia. Lo ribadiremo insieme in una manifestazione trasversale» ha spiegato Appendino per motivare la scelta di una nuova manifestazione «per condannare i recenti e gravi episodi di antisemitismo avvenuti nella nostra città e ribadire i valori dell'Antifascismo che sono nel cuore dei torinesi». A parlare sul palco ci saranno il partigiano Piergiorgio Beli e Susanna Maruffi per l'Aned, l'associazione degli ex deportati. Prima di loro racconteranno cosa è accaduto Maria Bigliani e Marcello Segre sulle cui case sono comparse delle scritte di minaccia di carattere antisemita. Con loro interverranno anche il presidente della Comunità Ebraica di Torino, Dario Disegni, e Mattia Terracina, alunno della Scuola Ebraica. «In relazione ai gravissimi episodi di antisemitismo che si sono verificati nei giorni scorsi nella nostra città, suscitando indignazione tra i cittadini abbiamo indetto una manifestazione cittadina. Si intende così stigmatizzare gli episodi avvenuti e ribadire i valori dell'antifascismo che sono nel cuore di questa comunità» si legge nel comunicato di convocazione dell'amministrazione comunale. I problemi di razzismo in città ci sono, come dimostrano anche gli ultimi episodi che hanno colpito due ragazzi di origine cinese. Il presidente del consiglio comunale, Francesco Sicari, insiste infatti sul tema: «Si tratta di una iniziativa istituzionale di testimonianza e di reazione civile contro la barbarie del razzismo e dell'antisemitismo, per riaffermare il forte impegno di questa Città contro ogni forma di prevaricazione e di violenza».

Per inviare la propria opinione alla Repubblica, telefonare 06/49821, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


rubrica.lettere@repubblica.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT