sabato 16 dicembre 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

La veritÓ su Gerusalemme, capitale dello Stato di Israele: il racconto di Danny Ayalon
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

La dichiarazione di Barack Obama sullo status di Gerusalemme, capitale d'Israele (cliccare sulla funzione 'sottotitoli' per inserire i sottotitoli in italiano)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



La Repubblica Rassegna Stampa
06.12.2017 Romania: addio a re Michele, il sovrano della rivolta contro la Germania nazista
Commento di Andrea Tarquini

Testata: La Repubblica
Data: 06 dicembre 2017
Pagina: 19
Autore: Andrea Tarquini
Titolo: «Addio a Michele il re di Romania che sfid˛ i nazisti»

Riprendiamo dalla REPUBBLICA di oggi, 08/03/2017, a pag. 32, con il titolo "Lo zoo che salv˛ gli ebrei", il commento di Andrea Tarquini.

Immagine correlata
Re Michele di Romania

Lutto storico per la Romania. Re Michele (Regele Mihai in romeno), che in guerra depose il dittatore fascistoide e antisemita Antonescu e pass˛ dall’Asse alla cobelligeranza con gli alleati, si Ŕ spento a 96 anni. Il governo ha preannunciato un solenne funerale militare. La storia Ŕ un dramma europeo. Salý al trono a 5 anni ma sotto reggenza. Il padre re Carol lo depose per aiutare Antonescu, poi fu detronizzato nel 1940. Michele trov˛ il coraggio nel 1944 di guidare un golpe, rovesciare Antonescu sfidando i nazisti e pass˛ dalla parte degli alleati. Nel dopoguerra la dittatura comunista lo espropriˇ di tutto e lo esili˛ in Svizzera. Dopo la caduta di Ceausescu, nel 1991, visit˛ la patria accolto da un milione di persone. Ma rifiut˛ ogni incarico, sentendosi gentiluomo del passato.

Per inviare la propria opinione alla Repubblica, telefonare 06/49821, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


rubrica.lettere@repubblica.it
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT