giovedi` 04 giugno 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Israele, ritratto di una Nazione partendo da Tzahal (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Confessioni elvetiche Rassegna Stampa
22.03.2020 Tariq Ramadan, storia di un impostore
Commento di Stefano Piazza

Testata: Confessioni elvetiche
Data: 22 marzo 2020
Pagina: 1
Autore: Stefano Piazza
Titolo: «Tariq Ramadan, storia di un impostore»
Tariq Ramadan, storia di un impostore
Commento di Stefano Piazza
Dopo averlo osannato per anni, ci sarà un editore in Italia che pubblicherà il libro di Ian Hamel?

Risultato immagini per Tariq Ramadan: Histoire d’une imposture
La copertina

E’ stato recentemente pubblicato dalle edizioni “Flammarion” l’ultimo libro del giornalista investigativo Ian Hamel intitolato “Tariq Ramadan: Histoire d’une imposture”. Nelle 480 pagine Hamel racconta come Tariq Ramadan figlio di Saïd Ramadan, fondatore del Centro islamico di Ginevra fratello del predicatore salafita Hani Ramadan e nipote del fondatore della Fratellanza musulmana Hassan Al-Banna, sia riuscito con l’inganno e il doppio linguaggio a diventare professore all’Università di Oxford carica ottenuta grazie ai milioni di dollari versati dal Qatar che lo ha adottato e reso ricco, consigliere di Tony Blair sulla questione dell’Islam radicale (sembra uno scherzo ma è successo davvero) e a diventare il punto di riferimento per centinaia di migliaia di musulmani in tutto il mondo. Grazie al libro di Ian Hamael scopriamo come Tariq Ramadan sposato con una convertita, padre di quattro figli tra i quali spicca la preferita Maryam in prima linea nel difendere il padre dalle accuse di stupro senza mai dedicare un solo pensiero alle vittime, per almeno 25 anni ha saputo approfittare della debolezza di ricercatori, politici, conduttori televisivi, giornalisti,rettori e professsori universitari tutti printi ad invitarlo e a chiudere non solo un occhio ma entrambi, sulla vera natura di questo impostore che voleva diventare il futuro leader dei musulmani che vivono in Europa. Ripercorrendo a ritroso la vicenda del sedicente intellettuale con passaporto svizzero, Ian Hamel svela come ad esempio per decenni venisse qualificato come “professore di filosofia all’Università di Friburgo”, quando invece era solo un docente volontario ma nessuno per decenni, ando’ a verificare nonostante bastasse una semplice telefonata! Grazie alla rigorosa inchiesta di Ian Hamel riusciamo anche riscostruire come Tariq Ramadan anche in Svizzera, sia riuscito a costruirsi l’aurea dell’intellettuale musulmano “costruttore di ponti” grazie al prezioso aiuto di diversi esponenti cattolici e a personalità politiche della sinistra come Jean Ziegler e sua moglie Erica sempre pronti a difenderlo e a sostenerne le tesi ad esempio quella dell’islamofobia, uno delle piu’ famose balle spacciate da Ramadan e sodali per decenni. Questo libro non racconta solo la storia di un impostore, non parla solo di un sedicente professore accusato di aver stuprato,umiliato e minacciato decine di giovani donne alcune delle quali minorenni, questo libro parla anche di noi, parla della nostra società che gli ha consentito di fare tutto questo. Leggere il libro di Ian Hamel è un viaggio nella menzogna collettiva ma non solo, è anche ripercorrere le dolorose storie di decine di donne che dopo la violenza fisica e verbale,oggi temono la vendetta dei supporter del predicatore egiziano con passaparto svizzero e ça va sans dire quello pakistano, che non smettono nemmeno per un secondo di intimidire chiunque metta in discussione le tesio complottistiche di Tariq Ramadan e sodali. Leggere questo libro ci potrà aiutare a riconoscere e a respigere in futuro il prossimo ciarlatano prodotto dalla Fratellanza musulmana difeso come sempre dai “soliti noti”.

Risultati immagini per stefano piazza giornalista
Stefano Piazza

https://www.confessioni-elvetiche.ch/

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT