Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

L'Osservatore Romano Rassegna Stampa
23.02.2021 Pio XII e la Shoah: gli elogi di Ronald Lauder e le amnesie di Papa Bergoglio
La Chiesa continua a non fare i conti con i silenzi del 'Papa di Hitler'

Testata: L'Osservatore Romano
Data: 23 febbraio 2021
Pagina: 2
Autore: la redazione di OR
Titolo: «Il commento del presidente del World Jewish Congress»
Riprendiamo dall' OSSERVATORE ROMANO di oggi, 23/02/2021, a pag. 2, la breve "Il commento del presidente del World Jewish Congress".

Ronald Lauder, elogiando la visita e le parole di Papa Bergoglio, dimentica che nulla ha detto il Papa sull'ambigua figura di Pio XII, suo predecessore a capo della Chiesa cattolica durante la Shoah, che ha taciuto mentre i tedeschi il 16 ottobre 1943 deportavano gli ebrei romani e facevano lo stesso con milioni di altri in tutta Europa. Fino a quando il Papa non affronterą con serietą le responsabilitą di Pio XII, la Chiesa non riuscirą a fare i conti con la memoria della Shoah.

Ecco l'articolo:

El papa Francisco recibió al embajador de Estados Unidos y a lķderes judķos  - Infobae
Papa Francesco incontra Ronald Lauder

Immagine correlata
Adolf Hitler, Pio XII

Ronald S. Lauder, presidente del World Jewish Congress (Wjc), plaude alla «visita senza precedenti» di Papa Francesco a Edith Bruck, sottolineando le parole forti che l'hanno accompagnata. «Apprezzo profondamente — scrive sul sito del Wjc — l'enorme compassione di Papa Francesco nel visitare Edith Bruck, che č sopravvissuta all'orrore di diversi campi di concentramento nazisti, ha perso i suoi familiari, assassinati durante l'Olocausto e con coraggio ha raccontato la sua storia. Il Papa ha dimostrato un sincero impegno sia per la gentilezza personale verso le esperienze degli altri sia riguardo l'urgenza di continuare a richiamare l'attenzione sulle atrocitą disumane dei genocidi, compreso l'Olocausto». «In un momento in cui il neonazismo, l'antisemitismo e altre forme di intolleranza stanno riemergendo in molte parti del mondo — aggiunge Lauder — l'integritą morale e il senso della storia di Papa Francesco stabiliscono il modello da seguire per altri leader religiosi, politici e comunitari». Il presidente del Wjc esprime anche gratitudine alla signora Bruck «per il suo coraggio nel raccontare al mondo il suo trauma e nel dedicare la sua vita a far conoscere alle persone le orribili veritą dell'Olocausto».

Per inviare la propria opinione all' OSSERVATORE ROMANO, telefonare 06/ 69883461, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

ornet@ossrom.va

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui