venerdi 06 dicembre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Il negazionismo nel mondo arabo (Sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






L'Osservatore Romano Rassegna Stampa
10.09.2019 Hezbollah pericoloso al confine nord di Israele: ma la cronaca di OR è omissiva a partire dal titolo
L'organizzazione terroristica descritta come semplice 'movimento'

Testata: L'Osservatore Romano
Data: 10 settembre 2019
Pagina: 3
Autore: la redazione di OR
Titolo: «Tensione fra Israele e Hezbollah per un drone caduto in Libano»

Riprendiamo dall' OSSERVATORE ROMANO di oggi, 10/09/2019, a pag. 3, il pezzo "Tensione fra Israele e Hezbollah per un drone caduto in Libano".

OR riduce l'aggressività e le minacce dei terroristi di Hezbollah, stipendiati e addestrati dall'Iran, a "tensione". Inoltre divide nel titolo questa "tensione" tra Israele e Hezbollah, mettendo sullo stesso piano un Paese libero e democratico e una organizzazione criminale. Nel pezzo Hezbollah è definito "movimento", manca la parola fondamentale per capire: "terroristico". Una omissione costante sulle pagine del quotidiano ufficiale della S.S. (Santa Sede).

Ecco il pezzo:

Risultati immagini per zar'it tunnel
L'ingresso di un tunnel di Hezbollah, al confine tra Libano e Israele

Le Forze di difesa israeliane hanno confermato la caduta di un proprio drone in territorio libanese. Un portavoce militare israeliano, citato dai media, ha però escluso che il velivolo sia stato abbattuto dopo che aveva violato lo spazio aereo libanese, come denunciato invece dal movimento sciita libanese Hezbollah. Il drone «per quanto ne so, è caduto» a seguito di problemi tecnici, ha spiegato il portavoce israeliano rispondendo alle domande dei media. Hezbollah si era invece attribuito l'abbattimento del drone, che sarebbe avvenuto nei pressi della cittadina libanese di Ramia, a ridosso della linea blu di demarcazione tra Libano e Israele. Hezbollah ha anche riferito che il velivolo senza pilota è attualmente nelle sue mani. L'esercito israeliano, attraverso una nota, ha spiegato che il velivolo in questione è di piccole dimensioni e stava conducendo operazioni di ricognizione nell'area, considerate di routine. «Non c'è pericolo che possano essere state prelevate informazioni sensibili» dal velivolo, rassicura ancora la nota. L'episodio giunge in un periodo di alta tensione tra Israele e Hezbollah in prossimità delle elezioni parlamentari israeliane, il 17 settembre prossimo. Intanto, nelle prime ore di questa mattina alcuni razzi sono stati lanciati dalla Siria verso il territorio israeliano, senza colpirlo. Lo riferisce l'esercito israeliano, spiegando che gli ordigni sono stati lanciati «dai dintorni di Damasco da milizie sciite» che operano sotto il comando delle forze al-Quds dei guardiani della rivoluzione iraniani.

Per inviare la propria opinione all' OSSERVATORE ROMANO, telefonare 06/ 69883461, oppure cliccare sulla e-mail sottostante

ornet@ossrom.va

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT