martedi` 23 luglio 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Danny Danon all'Onu: 'E' tempo di dichiarare guerra all'antisemitismo, anche quello mascherato da odio contro Israele' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






L'Opinione Rassegna Stampa
01.07.2011 Quando l'odio e la propaganda rasentano il ridicolo
Le accuse di Ahmadinejad all'Occidente. Cronaca di Dimitri Buffa

Testata: L'Opinione
Data: 01 luglio 2011
Pagina: 9
Autore: Dimitri Buffa
Titolo: «Ahmadinejad in difficoltà racconta balle: gli europei stanno svuotando le nuvole»

Riportiamo dall'OPINIONE di oggi, 01/07/2011, l'articolo di Dimitri Buffa dal titolo "Ahmadinejad in difficoltà racconta balle: gli europei stanno svuotando le nuvole".


Mahmoud Ahmadinejad

“L’Europa svuota le nuvole che dovrebbero far piovere sull’Iran”. Balle che neanche Umberto Bossi a Pontida ne racconterebbe simili. Eppure il meccanismo è lo stesso: quando si è in difficoltà per un nemico interno si scarica la colpa su quello esterno. E siccome Israele a volte può non bastare al popolo iraniano come capro espiatorio di repertorio, allora vanno bene anche l’Europa e “le nuvole svuotate dalla pioggia”. Adesso per Teheran infatti il problema è la siccità e gurdate un po’ cosa si è inventato Ahmadimnejad alcuni giorni fa parlando alla tv di stato per metterci una pezza: “In Europa, c’è molta pioggia – una precipitazione media annua di più di 1.500 millimetri. Non hanno bisogno di sistemi di irrigazione perché dispongono di irrigazione naturale, ma usano delle apparecchiature in loro possesso per svuotare le nuvole.” Poi ha continuato così: “"Come sapete, le nuvole si muovono da ovest verso est. Si formano sopra l’oceano e poi si spostano sul Mediterraneo, dove l’aria viene sottoposta a dei cambiamenti. Poi passano in Iran, spostandosi verso est. Ma le nubi sono state svuotate della maggior parte del loro contenuto.” Questo delirio è stato mandato in onda la prima volta stato mandato su IRINN, il canale di notizie iraniano, il19 Maggio 2011. Poi è stato replicato tre volte, l’ultima la scorsa settimana. “Ero in una riunione quando qualcuno ha detto che c’era una crisi dell’acqua e che qualcuno aveva scritto un articolo al riguardo- continua lo speech - gli ho detto che questo individuo non lavora in questo campo e che non era un esperto in acqua, meteorologia o idrologia. Come aveva fatto a giungere a queste conclusioni? Noi avevamo dei rapporti che dicevano che in Europa stavano facendo queste cose. Stanno svuotando le nuvole in maniera che non arrivino dalle nostre parti.” E ancora: “Poi abbiamo condotto delle indagini e ci siamo convinti che quello che questo signore aveva scritto non era una previsione scientifica. Invece, si trattava di un fenomeno premeditato. Noi tratteremo questo problema attraverso i canali legali. Noi non consentiremo che questa cosa vergognosa possa accadere.” A questo punto i politologi faranno le proprie ipotesi. Ma è chiaro che il potere di questo boia anti semita, nemico e torturatore dei giovani del proprio popolo, sta ormai volgendo al termine. Se per ricompattare il sentimento nazionale le deve sparare così grosse allora è chiaro che qualcosa non sta andando per il verso giusto.

Per inviare il proprio parere all'Opinione, cliccare sull'e-mail sottostante


diaconale@opinione.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT