domenica 27 settembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Ecco il volto dell' 'islam moderato' (sottotitoli a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Corriere della Sera Rassegna Stampa
07.08.2020 Francia: sarà pure un malato di mente, ma l'odio è un segnale da non sottovalutare
Il motivo? una menzogna che i media non smentiscono

Testata: Corriere della Sera
Data: 07 agosto 2020
Pagina: 14
Autore: Redazionale
Titolo: «Francia, entra in banca e fa 6 ostaggi: 'liberate i bambini palestinesi imprigionati in Israele'»

Riprendiamo dal CORRIERE della SERA di oggi, 07/08/2020, a pag.14, il redazionale dal titolo "Francia, entra in banca e fa 6 ostaggi: 'liberate i bambini palestinesi imprigionati in Israele'"

Anti-Zionism - Wikipedia
Una ignobile menzogna che i media però non smentiscono

Sarà pure malato di mente, ma la sua motivazione nasce dalla responsabilità dei media che si guardano bene dal definire menzogne le propagande palestinesi. Persino il redazionale del Corriere non definisce chiaramente come ignobile menzogna la dichiarazione del 'matto', peraltro abituale terrorista senza essere mai stato arrestato.

Liberate i «bambini palestinesi ingiustamente imprigionati in Israele» è una delle richieste avanzate da un uomo armato che alle 16.45 di ieri ha preso in ostaggio sei persone all'interno di una banca di Le Havre, nel nord della Francia. Con il passare delle ore e l'arrivo del Raid, il corpo speciale della polizia nazionale, I negoziati hanno dato I primi frutti e l'uomo ha liberato quattro ostaggi, mentre un altro è riuscito a scappare. L'area attorno alla filiale della Bred-Banque Populaire è stata isolata e alla popolazione è stato ordinato di non avvicinarsi. B responsabile è stato presto identificato come Mehdi D., un 34enne con problemi psichiatrici, precedenti per sequestro e detenzione di armi, noto agli schedari per essersi radicalizzato in carcere. Oltre alla liberazione dei minorenni palestinesi, l'uomo ha posto come condizione per liberare gli ostaggi che fosse tolto il veto ai palestinesi sotto i 40 anni di accedere alla Spianata delle Moschee di Gerusalemme. Ha chiesto anche una moto e la connessione ai social. A tarda sera  il sequestratore è stato arrestato.

Per inviare al Corriere della Sera la propria opinione, cliccare sulla e-mail sottostante, oppure telefonare: 02/62821


lettere@corriere.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT