venerdi 07 agosto 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

'Sono nato per odiare gli ebrei': una testimonianza sull'antisemitismo islamista in Europa (Video con sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Corriere della Sera Rassegna Stampa
08.12.2019 Solidarietà stonata: il caso dell'antisemita Lannutti e del Movimento 5 stelle
Commento di Aldo Grasso

Testata: Corriere della Sera
Data: 08 dicembre 2019
Pagina: 1
Autore: Aldo Grasso
Titolo: «Il senatore e la proposta indecente»
Riprendiamo dal CORRIERE della SERA di oggi, 08/12/2019, a pag. 1 con il titolo "Il senatore e la proposta indecente", l'analisi di Aldo Grasso.

A destra: il senatore M5S Elio Lannutti

Immagine correlata
Aldo Grasso

Il coro unanime di solidarietà per Liliana Segre suonava stonato. L'indignazione nei confronti del prof. Emanuele Castrucci, quello pro Hitler, altrettanto. L'altro ieri, infatti, il M5S ha candidato alla presidenza della Commissione d'inchiesta sulle banche il senatore Elio Lannutti. Si, proprio lui, il fondatore dell'Adusbef, eletto al Senato con i grillini, dopo una militanza con l'Italia dei Valori! A gennaio, Lannutti aveva dichiarato sui social che dietro il sistema bancario internazionale c'è l'intrigo dei Savi di Sion che «con Mayer Amschel Rothschild, l'abile fondatore della famosa dinastia che ancora oggi controlla il Sistema Bancario Internazionale, portò alla creazione di un manifesto: "I Protocolli dei Savi di Sion"».


Il commento antisemita di Lannutti

Come si fa a proporre alla guida della Commissione banche un personaggio che ha citato I «Protocolli dei Savi», un falso storico che a fine parlava di una cospirazione ebraica per conquistare il mondo? Come si fa a non espellere dal M5S un senatore che si richiama a un'oscenità antisemita, a iena menzogna diventata da oltre un secolo la matrice di tutti gli stereotipi razzisti e dei complottismi? Si fa, si fa, perché questa nomina la dice lunga sulle ideologie che permeano il movimento. E il Pd deve rinverginarsi con questi soggetti? E il coro dell'unanimità intona solo menzogne?

Per inviare al Corriere della Sera la propria opinione, telefonare: 02/ 62821, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@corriere.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT