lunedi` 21 settembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Ecco il volto dell' 'islam moderato' (sottotitoli a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
19.07.2020 Dagli amici mi salvi Iddio che dai nemici mi salvo io
Commento di Deborah Fait

Testata: Informazione Corretta
Data: 19 luglio 2020
Pagina: 1
Autore: Deborah Fait
Titolo: «Dagli amici mi salvi Iddio che dai nemici mi salvo io»
Dagli amici mi salvi Iddio che dai nemici mi salvo io
Commento di Deborah Fait

ET AINSI DE SUITE DI JEAN-LUC MELENCHON. | AFV
Jean-Luc Mélenchon

In un recente articolo sul Jerusalem Post Emily Shrader, ricercatrice di un Istituto  Social Life di Tel Aviv,  scrive che non si può combattere l'antisemitismo se prima non ci si confronta con la sua versione moderna: l'antisionismo. Neanche a farlo apposta,  un paio di giorni fa, il leader francese dell'estrema sinistra, Jean-Luc Melénchon, durante un'intervista alla radio in cui il giornalista gli chiedeva se la polizia dovesse essere come Gesù sulla croce e non reagire alle violenze dei dimostranti, rispose: " Senta,  Non so se Gesù è stato crocifisso. So però chi lo ha messo sulla croce, sono stati i suoi compatrioti". Si sta tornando quindi all'antisemitismo storico, all'antigiudaismo dell'Inquisizione, non solo da parte del popolino ignorante che crede ad ogni storiella contro gli ebrei ma anche di chi dovrebbe, per la posizione che occupa, aver studiato e avere la capacità e il dovere di pensare a quello che dice. Un parlamentare ebreo francese Meyer Habib ha reagito immediatamente twittando " No, Mister Melanchon, Gesù è stato condannato a morte dal Romano Ponzio Pilato non dai suoi compatrioti ebrei. La tentazione di riciclare il buon vecchio clichè antisemita del deicidio è stato forse troppo forte". https://www.algemeiner.com/2020/07/16/french-far-left-leader-accused-of-voicing-antisemitic-jews-killed-jesus-trope/.

Questo signor Melanchon fa parte dell'Assemblea Nazionale Francese, con i suoi 7 milioni di voti, ed è stato anche criticato per aver liquidato il grido di "sporchi ebrei", durante una dimostrazione contro il razzismo, come "gossip". Ebbene sì, nelle manifestazioni antirazziste si grida spesso "Sporchi ebrei" alternato con "A morte Israele", è normale, gli ebrei non fanno parte del genere umano da amare, rispettare e difendere ma di demoni di odiare. In Francia, come in America, come in tutto l'occidente democratico, il vecchio slogan "dagli all'ebreo" è sempre in gran voga, potrebbe sembrare assurdo ma è tragicamente vero. Il moderno antisemitismo riciclatosi in antisionismo è stato conformato a uno standard di pensiero unico, normale e giusto, dalla cultura di sinistra e dalla sua demonizzazione dello stato di Israele. Sono anni ormai che odiare il paese degli ebrei è un obbligo per chiunque si senta "democratico", lo slogan "chi ama Israele è un fascista" fa parte della cultura comune del mondo occidentale, dai suoi leader politici alle sue celebrità nel mondo dell'arte e della cultura. L'antisionismo è diventato, dagli anni 60 del secolo scorso, il moderno antisemitismo. il rifiuto del diritto all'autodeterminazione del popolo ebraico e del suo diritto di vivere nel paese dei propri avi, della propria storia. Nei primi 20 anni di questo terzo millennio quelli che erano orde di odiatori, aizzati come cani sciolti e rabbiosi a manifestare contro Israele, si sono organizzati, con il supporto di alcuni leader politici, dando vita a potenti gruppi profondamente antisemiti come i Black Lives Matters di cui fanno parte personaggi che rappresentano la parte più violenta e bigotta  come Linda Sarsour, Tamiha Mallory, attiviste del BLM e estremiste antisemite vicine a Louis Farrakhan, leader supremo della Nation of Islam, un odiatore del popolo ebraico in tutte le sue forme, dagli ebrei del mondo intero a Israele, senza avere mai un dubbio se sia giusto o meno,  come tutti i maledetti antisemiti. Sua moglie Khadijah Farrakhan lo segue, come ogni brava e sottomessa moglie musulmana, ed è considerata la First Lady della Nation of Islam. Nelson Mandela, che aveva abbracciato le idee di Arafat e del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina per la distruzione di Israele, era suo amico e sostenitore. Ehhh già, nemmeno quelli considerati universalmente santi si salvano dal virus dell'abominio antiebraico! Vari fattori vanno ad aggiungersi all'antigiudaismo storico, come ricorda la Shrader, i social sono tra i primi diffusori dell'odio, pagine e pagine di menzogne, di accuse, di insulti agli ebrei, di infamie contro Israele ormai non si contano più. La demonizzazione di Israele, anche da parte dei media, è un classico cui pochi si oppongono. IL successo popolare di individui come Linda Sarsour e Farrakhan ( che aveva paragonato gli ebrei alle termiti) è la dimostrazione di come il livore contro gli ebrei e il loro stato nazionale abbia radici profonde, oggi come 500, come 1000, come 2000 anni fa, di generazione in generazione. Il BDS (Boicottaggio, Divestimento e Sanzioni) è un movimento antisemita ormai globale contro lo stato di Israele. Un altro fattore, non meno pericoloso, sono i gruppi di ebrei di sinistra, cosiddetti liberal, che si pregiano di criticare Israele e il sionismo per mera e fasulla ideologia. In America questi gruppi di self-hating Jews sono il Jews Voice for Peace e IfNotNow che, purtroppo, contribuiscono alla diffusione dell'odio proclamando i diritti degli arabi palestinesi a scapito di quelli degli ebrei per uno strano, assurdo e fanatico senso di giustizia. La loro giustizia: la scomparsa di Israele in favore di uno stato binazionale con gli ebrei ridotti a dhimmi o cacciati. Il risultato di tutto questo è che in USA gli studenti ebrei hanno il terrore di entrare nei campus universitari dove vengono regolarmente pestati a sangue da gruppi di teppisti filoarabi, nel silenzio ipocrita di rettori e docenti.

In Italia non ci tiriamo mai indietro quando si tratta di fare brutte figure e giorni fa è apparsa su Bet Mosaico, organo ufficiale della Comunità Ebraica di Milano, una lettera vergognosa piena di falsità storiche contro la cosiddetta "annessione" di territori di Giudea e Samaria. Il titolo della lettera è " Contro l'annessione: una voce ebraica, una protesta globale cui sono seguite centinaia di firme di vari personaggi ebrei italiani.     https://www.mosaico-cem.it/cultura-e-societa/opinioni/contro-lannessione-una-voce-ebraica-italiana-una-protesta-globale

Sullo stesso bollettino è stata pubblicata anche la risposta alle varie disinformazioni e falsità storiche dal titolo significativo "Dalla parte dei fatti: Una risposta all'"appello" di alcuni giovani ebrei." https://www.mosaico-cem.it/cultura-e-societa/opinioni/dalla-parte-della-verita-una-risposta-allappello-dei-giovani
Abbiamo firmato in alcune centinaia nella speranza di riportare a galla la verità storica e la giustizia. Come dire "Dagli amici mi salvi Iddio che dai nemici mi salvo io".

Risultati immagini per deborah fait
Deborah Fait 
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile"


takinut@gmail.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT