Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

Informazione Corretta Rassegna Stampa
05.12.2019 Tre notizie sull'antisemitismo
Commento di Fiamma Nirenstein

Testata: Informazione Corretta
Data: 05 dicembre 2019
Pagina: 1
Autore: Fiamma Nirenstein
Titolo: «Tre notizie sull'antisemitismo»
Riprendiamo da FACEBOOK il commento di Fiamma Nirenstein dal titolo "Tre notizie sull'antisemitismo".

A destra: Antisemitismo Ŕ antisionismo e viceversa

Oggi sui giornali troverete ben tre soggetti che riguardano l'antisemitismo che infesta il pianeta, stavolta tutti riferiti all'Europa. C'Ŕ il magnifico riconoscimento da parte del parlamento francese dell'IHRA, il documento internazionale che definisce l'antisionismo come antisemitismo. Per arrivarci gli ebrei francesi e i difensori del buon senso e della libertÓ hanno fatto molta fatica, la votazione Ŕ stata 172 a 72, l'estrema sinistra ha votato contro. Alla fine per˛ ha vinto la veritÓ, e non la menzogna per cui negando l'antisemitismo israelofobico si blocca la libertÓ di espressione. Ora dunque la Francia smetta di essere alla leadership delle nazioni europee che bloccano le sanzioni all'Iran proprio mentre fa strage dei suoi cittadini e riprende l'arricchimento dell'uranio. Sono gli Ayatollah la testa dell'idra antisemita che vuole distruggere lo Stato del Popolo Ebraico.

La seconda questione Ŕ quella di Corbyn: di nuovo sotto la sferza di un intervistatore ha dovuto scusarsi per il suo antisemitismo. Ma chi ci crede! chi ha messo i fiori sulla tomba dei macellai delle Olimpiadi di Monaco e ha lodato Hamas Ŕ un pericolo per tutto il mondo. E' chiaro che le sue scuse sono una mossa elettorale.

Risultati immagini per antisemitism antisionism mask

Infine l'Irlanda ha votato una legge che multa per 250mila euro o commina 5 anni di carcere a chiunque compri vino del Golan o datteri della Valle del Giordano: Vergogna! E' un gesto irresponsabile che promuove il BDS connesso col terrorismo che vuole la distruzione dello Stato d'Israele. Questa politica va persino al di lÓ della politica ostile dell'UE, che dovrebbe a questo punto reagire e staccarsi una volta per sempre dal suo atteggiamento ingiusto e prevenuto espresso dal Labeling dei prodotti della Giudea e dell Samaria. A meno che non imponga le stesse punizioni ai prodotti della Crimea occupata dalla Russia, o della parte nord di Cipro occupata dalla Turchia, o del Sahara Occidentale occupato dal Marocco... E tanti altri. Ma l'Europa adora occuparsi di Israele, la sua ostilitÓ arriva fino al sostegno del BDS e ai sorrisi all'Iran.

Immagine correlata
Fiamma Nirenstein


takinut@gmail.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui