venerdi 15 novembre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Chi sono veramente i palestinesi? Lo spiega lo storico Benny Morris (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
18.10.2019 Svelato il piano per un nuovo attentato islamista nel cuore di Londra
Commento di Stefano Piazza

Testata: Informazione Corretta
Data: 18 ottobre 2019
Pagina: 1
Autore: Stefano Piazza
Titolo: «Svelato il piano per un nuovo attentato islamista nel cuore di Londra»
Svelato il piano per un nuovo attentato islamista nel cuore di Londra
Commento di Stefano Piazza

Questa notizia non è uscita oggi su nessun quotidiano. Sarà un caso?

Risultati immagini per londonistan
2050: Londra diventa Londonistan

Mercoledì 16 Ottobre 2019 davanti ai giudici Londra, è comparsa la 36enne Safiyya Amira Shaikh accusata di aver progettato un devastante attentato nella Cattedrale di San Paolo (Saint Paul Cathedral), una delle due cattedrali della chiesa anglicana di Londra. Safiyya Amira Shaikh era stata arrestata la settimana scorsa dall’unità antiterrorismo di Scotland Yard nella città di Hayes (periferia di Londra), dopo che l’agente dei servizi segreti inglesi (sotto copertura) che era entrato in contatto con lei sul web, aveva riscontrato che era ormai la donna era pronta all’azione suicida pianificata minuziosamente per due mesi. Secondo i magistrati inglesi tra il 19 agosto e il 10 ottobre 2019 Safiyya Amira Shaikh, avrebbe avuto numerosi contatti con esponenti dello Stato islamico al quale avrebbe giurato fedeltà e che avrebbe rivendicato gli attacchi. Le prove delle sue attività terroristiche sono contenute nel suo telefono cellulare dove sono state rinvenuti documenti di propaganda e istruzioni per fabbricare ordigni espolosivi. Oltre alla Cattedrale, aveva intenzione di far saltare in aria anche l’hotel nel centro di Londra dove ha soggiornato durante una ricognizione sugli obbiettivi da colpire. La donna detenuta ai sensi dell’articolo 41 del “Terrorism Act 2000” comparirà nuovamente in Tribunale il prossimo 1°Novembre 2019.

Visualizza immagine di origine
Stefano Piazza

takinut@gmail.com

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT