sabato 29 febbraio 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Alan Dershowitz: 'Ecco 5 motivi per combattere il movimento razzista e antisemita BDS' (Sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
31.07.2017 Il ruolo di noi tutti- IC7: Il commento di Andrea Jarach
Dal 23 al 29 luglio 2017

Testata: Informazione Corretta
Data: 31 luglio 2017
Pagina: 1
Autore: Andrea Jarach
Titolo: «Il ruolo di noi tutti»

  IC7 - Il commento di Andrea Jarach
Dal 23 al 29 luglio 2017

Risultati immagini per verità e menzogne


Il ruolo di noi tutti

Per chi non se ne fosse accorto ancora, viviamo in un'epoca in cui la realtà ha ceduto decisamente il posto ai media. Un mondo dove il giusto interprete sarebbe Pirandello, o Freud. Quella che fu nel passato una intuizione di Streicher e Goebbels, i propagandisti dell'antisemitismo nazista, oggi si può dire che in ogni campo della nostra vita abbia assunto un ruolo determinante per la creazione delle opinioni. Ripetere una tesi artefatta come verità rende la tesi opinione pubblica. Soppiantando decisamente i fatti. Non si potrebbe spiegare altrimenti come la misura di sicurezza base in ogni luogo chiuso del mondo (il metal detector) diventi in Israele casus belli. O come l'assemblea delle Nazioni Unite condanni continuamente Israele su assurdità mentre non esamina nemmeno le vere violazioni dei diritti umani che anche un cieco può vedere ovunque. Questo vale sui vaccini dove non conta tanto la scienza quanto il "secondo me", "ho letto su internet che ...". Le conseguenze pratiche di una opinione pubblica influenzata dalle balle della propaganda sono nefaste. Le democrazie sono debolissime a resistere a questo sistema informativo. Un nemico politico ti disturba davvero? Una ricca campagna mediatica può facilmente distruggere in poche ore la reputazione di persone oneste e corrette. I social media rendono il danno mediatico molto più violento e veloce nella propagazione di ogni altro mezzo precedente. Per fortuna però vale anche il contrario! Ed ecco perché la preveggente idea di Informazione Corretta, nata quando i social network erano solo nei cervelli di ragazzi liceali al tempo, allora per monitorare i media e influenzarli con notizie utili a cambiare idee false e preconcette, può ben essere da base per una rete organizzata di influenzatori diretti, di creatori di notizie corrette, di propagandisti della verità. Ecco perché i lettori e gli amici di Informazione Corretta sono determinanti nella grande battaglia in corso per la conquista delle pubbliche opinioni. Ognuno di noi diventa fonte primaria per i propri amici. Ma anche per molte altre persone se si sa utilizzare bene i diversi social network. Ad esempio creando gruppi di Facebook. Dove l'invitato può ovviamente uscire dal gruppo non gradito. Ma dove l'inserimento nasce per il semplice invito. Questo richiede però anche ai volenterosi contropropagandisti una certa dose di professionalità. Un paio di suggerimenti: mai inoltrare notizie altrui senza un commento personale, il tuo commento offre alla tua audience la possibilità di valutare la tua affidabilità Controllare in caso di inoltro di immagini o filmati la data di ripresa, spesso girano in rete filmati dati come recenti, in realtà risalenti a anni e luoghi diversi. Fare il check delle informazioni. Dove? Spesso Wikipedia risulta il mezzo più affidabile essendo frutto di milioni di revisioni continue. Di certo è il più rapido Illustrare sempre quello che si dice. Dove trovo le immagini? Solo questione di saper domandare. Tramite Google (barra alta di ricerca su quasi tutti i mezzi mobili), poi clicca su immagini. Prova con: 1948 creazione Israele, immagini e buon divertimento!

Immagine correlata
Andrea Jarach


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT