martedi` 22 gennaio 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Golda Meir: ecco perché non c'è la pace (Sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello) 07/01/2019
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Informazione Corretta Rassegna Stampa
31.12.2013 Le vedove nere e gli infernali padroni del mondo
Commentodi Deborah Fait

Testata: Informazione Corretta
Data: 31 dicembre 2013
Pagina: 1
Autore: Deborah Fait
Titolo: «Le vedove nere e gli infernali padroni del mondo»

Le vedove nere e gli infernali padroni del mondo
Commento di Deborah Fait

 

Le chiamano col nome dei ragni piu’ paurosi, schifosi e velenosi che esistano, sono le Vedove Nere, le donne musulmane assassine suicide che in una giornata hanno fatto piu’ di 30 morti in Russia.
Ormai siamo talmente abituati al terrorismo islamico che imperversa e colpisce mortalmente da decenni che quasi non ci si fa piu’ caso, si ascolta la notizia, si scuote la testa e tutto finisce li’. Non riusciamo piu’ nemmeno a scandalizzarci e a vergognarci di non far niente per fermare questi assassini, donne o uomini che siano.
Fermarli in che modo? Come gli scarafaggi si moltiplicano a dismisura e sono diventati  gli infernali padroni del mondo.

Andando a ritroso nella storia di questi ultimi anni il numero degli attentati non si conta come non si contano i morti fatti dalle belve islamiche.
2009, strage sul treno Mosca-Pietroburgo, 28 morti. 2005, strage a Nachik (Russia) 130 morti. Dal 2002 ad oggi in Russia hanno avuto attentati terroristici con centinaia di morti quasi ogni due anni, incominciando con le Vedove Nere nel teatro Dubrovka di Mosca dove vennero ammazzate piu’ di 200 persone innocenti.
Nel 2004 e’ stata raggiunta l’abiezione totale con la strage alla scuola elementare di Beslan con 186 bambini ammazzati e 700 feriti. Chi potra’ dimenticare le immagini di quei bambini terrorizzati seduti per terra in una classe della scuola col mostro armato che li teneva a bada?
Poi la strage. file:///C:/Users/user/Desktop/Cronologia%201.htm
Ma esiste un Islam moderato dicono gli ipocriti benpensanti.

La strage di Beslan mi ha riportato alla memoria un’ altra ecatombe, in una scuola di Israele,la prima di una lunga serie di attentati contro bambini e giovanissimi, a Maalot, quando , nel 1974, le jene assassine del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina entrarono in una scuola della cittadina , presero in ostaggio bambini e insegnanti e li ammazzarono senza pieta’, rincorrendo i bambini che cercavano di nascondersi sotto i banchi e sparandogli a bruciapelo. 29 vittime sotto i 13 anni.
Nessuno piu’ ricorda quella strage, non esisteva internet, l’odio contro Israele imperversava in Europa, come sempre, passo’quindi inosservata, subito dimenticata come dimenticati furono tutti quei bambini. Ma esiste un Islam moderato, dicono gli imbecilli. https://www.facebook.com/dimitribuffa/posts/10151130399371
Le belve islamiche dedicano volentieri la loro violenza alle scuole dove possono ammazzare tanti bambini ebrei e non ebrei, come a Beslan, in un colpo solo e cosi’ nel 2003, nei pressi di Parigi, viene appiccato un incendio al Liceo ebraico per fortuna senza fare vittime. Nel 2005 vengono lanciate bottiglie contenenti acido nel cortile della scuola ebraica Sinai, a Parigi.
E ancora bombe contro una scuola ebraica di Marsiglia, sempre senza vittime ma con i terroristi sempre piu’ arrabbiati perche’ gli ebrei che vogliono ammazzare pare abbiano una mano santa che li protegge, finche’ a Tolosa, nel 2012, un giovane assassino legato a Al Queda riesce ad ammazzare tre bambini ebrei e il padre insegnante di due di essi.

Il colpo grosso pero’ le belve lo fanno a Gerusalemme nel marzo del 2008 quando un arabo travestito da studente riesce ad entrare nella Yeshiva’ Merkaz Harav, dirigersi verso la biblioteca e ammazzare a mitragliate otto ragazzi.
Ma esiste un Islam moderato .... dicono gli imbecilli.
E ancora... ancora, la strage di Fiumicino nel 1973, 32 morti. L’altra strage di Fiumicino il 27 dicembre del 1985, con 13 morti. Stragi dimenticate come l’assassinio di Stefano Tache’ ammazzato nel 1982 quando i feddain di Arafat attaccarono il Tempio Maggiore di Roma. E avanti di terrore in terrore senza che il mondo si sollevi indignato nemmeno di fronte alla mostruosita’ dell’attentato alle Twin Towers, 3000 vittime.
Ma esiste un Islam moderato.....dicono i soliti difensori dell’indifendibile.

Avete notato che da quando, per la strage di Bologna, e’ comparsa la pista palestinese ed e’ ormai quasi certo che furono loro, i palestinisti, a compierla , nessuno piu’ ne parla?
Non si toccano i palestinisti, l’Italia e’ stata venduta agli arabi molti anni fa con l’accordo fra Moro e i terroristi di Arafat. Stragi islamiche in Europa e in USA, stragi islamiche in Israele, stragi islamiche in tutto il Medio oriente dove i terroristi ammazzano indifferentemente arabi musulmani e cristiani ( visto che mancano gli ebrei).
L’ultima strage di cristiani a Bagdad il giorno di Natale. Il mondo islamico gronda del sangue innocente delle sue vittime che ormai si contano a migliaia, stragi nelle scuole tra il respiro terrorizzato dei bambini, stragi sugli autobus, nei teatri, nelle moschee, nelle chiese, nelle sinagoghe, guerre fratricide. Sangue, tanto sangue innocente in nome di Allah.
Sono democratici gli assassini innamorati delle 72 vergini, il sangue gli piace a chiunque appartenga. Sono democratici anche con le donne, permettono loro di diventare assassine come i loro uomini, donne arabe terroriste contro Israele, Vedove Nere cecene con i candelotti sotto le vesti nere, pronte a morire pur di ammazzare gente innocente. Vedove Nere come i ragni piu’ pericolosi, schifosi e mortali che esistano.

Mentre in Russia si muore ammazzati dalle donne islamiche, a Parigi e’ diventato di moda il saluto nazista alla rovescia, la quenelle, inventato dal comico Dieudonné M’bala M’bala che proprio in questi giorni ha detto, rivolto a un giornalista ebreo, Patrik Cohen “"Quando ascolto Patrick Cohen mi dico, le camere a gas...peccato!".
Neonazisti...Islam, un connubio antico, un matrimonio d’amore, un patto di odio e morte. Un pericolo per il mondo intero di cui sono diventati i padroni grazie alla paura, alle menzogne, al sangue. Un pericolo per l’Umanita’, un pericolo per l’Ebraismo e per la Cristianita’ perche,’ oltre al sangue dei morti nelle chiese e nelle sinagoghe, l’Islam vuole manipolare anche i Testi Sacri, negarli, trasformarli in modo che il Credo e la Storia delle altre Fedi diventino proprieta’ islamica e... palestinista, o meglio “pallestinista”.
Pero’ esiste un Islam moderato, dicono gli allocchi occidentali assistendo alle stragi quasi quotidiane nelle chiese, nei teatri, nelle stazioni ferroviarie.

L’islam sanguinario e assassino fa scorrere il sangue nel mondo intero, quello che gli imbecilli chiamano Islam moderato, sorridendo mellifluo, “consiglia” di non protestare troppo. Infernali padroni del mondo.

Deborah Fait 


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT