mercoledi` 16 gennaio 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Gaza: le responsabilità sono di Hamas (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Il Sole 24 Ore Rassegna Stampa
10.01.2019 Appalti e infrastrutture: dall'Italia il progetto per la nuova 'Road 16' a Gerusalemme
Si allarga la collaborazione Italia-Israele

Testata: Il Sole 24 Ore
Data: 10 gennaio 2019
Pagina: 8
Autore: G.Sa.
Titolo: «Pizzarotti all'estero: cinque commesse per 700 milioni»

Riprendiamo dal SOLE24ORE di oggi, 10/01/2019, a pag.8 l'articolo a firma G.Sa. con il titolo "Pizzarotti all'estero: cinque commesse per 700 milioni".

Immagine correlata
Michele Pizzarotti,
vice presidente Ance

Pizzarotti vince cinque commesse per un totale di 700 milioni in Serbia, Israele, Australia e Perù e conferma la strategia di espansione all'estero, unica strada possibile in attesa che si sblocchi il settore degli appalti in Italia. «Il settore delle costruzioni continua a essere in una fase di stallo preoccupante in Italia - commenta il vicepresidente della società, Michele Pizzarotti, che è anche - nonostante vi sia un disperato bisogno di opere per migliorare la qualità di vita delle persone. Al contrario di quanto avviene in altri Paesi, sempre più le opportunità di lavoro per le grandi imprese di costruzioni arrivano dall'estero. Questo successo nasce dalla professionalità e dall'affidabilità che si continua a riconoscere al nostro settore dalla committenza pubblica e privata, nonostante la crisi in Italia». A Belgrado l'impresa parmense realizzerà la «Kula Tower», nuovo punto panoramico di 41 piani (168 metri) all'interno del nuovo complesso residenziale e commerciale del Belgrade Waterfront, sulla riva del fiume Sava.

Immagine correlata
Il progetto della Road 16

La Torre sarà occupata dall'Hotel St. Regis fino al 11° piano e da appartamenti di tipo residenziale, con ristorante e belvedere negli ultimi due piani La superficie costruita sarà di 75.000 mq di cui 21.000 mq destinati a un parcheggio interrato. Il progetto vale 146 milioni e nasce dalla collaborazione di Impresa Pizzarotti (95%) con Millennium Team (5%). In Israele l'appalto vinto prevede la realizzazione e la gestione della «Road 16», la nuova strada d'accesso a Gerusalemme, che Pizzarotti costruirà con l'azienda israeliana Shapir Engineering Industry. La concessione ha un valore di 300 milioni e una durata di 25 anni. La Road 16 sarà composta da due tunnel a doppia canna di nuova costruzione, il primo sotto il quartiere di Har Nof, il secondo sotto il quartiere di Yeffe Nof, in mezzo il nuovo svincolo di Revida. Per inserire l'autostrada nel contesto esistente, il progetto prevede anche la realizzazione di due viadotti e una serie di opere e viabilità minori. In Australia Roberts Pizzarotti, joint venture fra l'azienda di Parma e RF Holdings, ha vinto due progetti: costruirà a St Leonards (Sydney) il North Shore Health Hub e riqualificherà il Concord Hospital. Il primo progetto prevede la realizzazione di due edifici per un totale di 15.750 metri quadrati a cui andranno aggiunti i cinque piani del parcheggio sotterraneo per una superfide complessiva di 42.000 metri quadrati. Il complesso sarà realizzato per Dexus, cliente istituzionale. Vale 70 milioni, la data di consegna è fissata per il 2020. In Perù oggetto della commessa sarà il penitenziario di Arequipa con il duplice obiettivo di implementare la sicurezza e la vivibilità, ampliando la struttura da 667 a 1.620 posti. Pizzarotti lo realizzerà insieme a CMO Group. Due le fasi di realizzazione: nella prima, nuovi edifici saranno costruiti adiacenti alle strutture esistenti; in un secondo momento, si prevede la demolizione delle preesistenti strutture. Su una superficie totale di 184.125 m2, i lavori ampliamento e costruzione interesseranno 106.120 metri quadrati sul totale di 184mila. Il valore del progetto, interamente finanziato da fondi pubblici ordinari, è di 42 milioni di euro.

Per inviare al Sole24Ore la propria opinione, telefonare: 02/30221, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


letterealsole@ilsole24ore.com

Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT