venerdi 18 ottobre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'Isis non c'entra niente con l'islam? Un video per capire (con sottotitoli in italiano)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Il Messaggero Rassegna Stampa
23.06.2019 Betlemme, cristiani solo più i turisti
Ma forte strumento di propaganda nel silenzio del mondo cristiano

Testata: Il Messaggero
Data: 23 giugno 2019
Pagina: 12
Autore: Redazionale
Titolo: «Betlemme, dal restauro della Natività spunta una nuova fonte battesimale»

Riprendiamo dal MESSAGGERO di oggi, 23/06/2019, a pag.12, con il titolo "Betlemme, dal restauro della Natività spunta una nuova fonte battesimale" una cronaca da agenzia su un ritrovamento archeologico

Immagine correlata
La chiesa della natività, cristiani solo più i turisti

La notizia è interessante dal punto di vista archeologico, ma oggi la città di Betlemme è sotto l'autorità palestinese, di cristiani non ce ne sono quasi più e i pochi rimasti aspettano solo di potersene andare. Di cristiani rimarrà solo il sindaco, che deve essere un cristiano per forza, come aveva stabilito quel furbone di Arafat, che sapeva bene quali erano gli strumenti adatti pre ingannare il mondo cristiano. Furbizia che continua, il prossimo anno Betlemme sarà la città capitale della cultura del mondo arabo. In prima fila a gioire sarà il Vaticano, che sui cristiani che abbandonano la Betlemme islamizzata non ha aperto bocca.

Una nuova fonte battesimale circolare è emersa durante i lavori di restauro della Chiesa della Natività a Betlemme in Cisgiordania. Un gioiello «splendido e di fattura squisita», ha detto Gianmarco Piacenti, capo dell'omonima azienda italiana che dirige gli interventi. La scoperta è stata resa nota da Ziad al-Bandak, capo del Comitato presidenziale palestinese che sovrintende al recupero della Basilica. La fonte, probabilmente bizantina, poi traslata in epoca crociata, «è stata rinvenuta - ha spiegato Bandak - durante i lavori in corso nella parte sud della Basilica. Era nascosta nella fonte battesimale ottagonale esistente, fatta di pietra simile a quelle delle colonne». Lo staff all'opera nella Chiesa - ha raccontato invece Piacenti - «sta analizzando tutti gli strati tra le due fonti battesimali per aiutare nella datazione dei reperti». La nuova scoperta - ha aggiunto - è «un ulteriore tassello nella ricostruzione della storia della Basilica e della sua tradizione cristiana». Per Piacenti si tratta di «un ritrovamento importante e di grande bellezza che indica un oggetto realizzato per committenti importanti». La nuova fonte battesimale è venuta alla luce nei giorni scorsi, quando il team di restauro stava facendo la stratigrafia archeologica degli strati che occludono l'interno del pozzo. Toccherà ora allo storico medievista Michele Bacci, dell'Università di Friburgo, datare con precisione l'oggetto ritrovato. Per Piacenti «la nuova fonte battesimale si aggiunge nella sua importanza ad altri gioielli trovati nel corso del restauro». Tra questi, l'Angelo in mosaico nelle pareti della Navata centrale, i brani inediti di mosaico costantiniano e le due lanterne del VI secolo trovate durante gli scavi per riportare alla luce i mosaici pavimentali. La Ditta Piacenti - sconfiggendo altri 11 partecipanti internazionali - ha vinto la gara per il restauro della Natività nel luglio 2013 e ha cominciato i lavori nel settembre dello stesso anno. «La cerimonia internazionale per la fine dei lavori programmata per il prossimo novembre - ha spiegato Bandak - è stata spostata al maggio del prossimo anno in modo da consentire alle tre Chiese che hanno in carico la Natività (la Greco Ortodossa, la cattolica Custodia di Terra Santa e quella Armena) di compiere il restauro della Grotta in accordo con lo Status quo». Nel 2020, Betlemme sarà la Capitale della cultura del mondo arabo

Per inviare al Messaggero la propria opinione,telefonare: 06/4721, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


redazioneweb@ilmessaggero.it

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT