martedi` 18 giugno 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

'Mi chiamo Roi e sono orgoglioso di essere israeliano' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Avvenire Rassegna Stampa
15.03.2019 Polonia: su un settimanale cattolico un articolo su 'come riconoscere gli ebrei'
Aperta un'indagine per chiarire le responsabilità

Testata: Avvenire
Data: 15 marzo 2019
Pagina: 19
Autore: la redazione di Avvenire
Titolo: «Articolo-choc spiega 'come riconoscere gli ebrei'. Il Parlamento protesta: via la rivista dalla mazzetta»
Riprendiamo da AVVENIRE di oggi, 15/03/2019, a pag. 19, la breve "Articolo-choc spiega 'come riconoscere gli ebrei'. Il Parlamento protesta: via la rivista dalla mazzetta".

Immagine correlata
Un numero del settimanale razzista e antisemita "Tylko Polska"

Varsavia - Nomi, caratteristiche antropologiche, espressioni, aspetto, tratti caratteriali, metodi operativi» per «riconoscere un ebreo». E questo l'inquietante tema dell'articolo pubblicato sulla prima pagina del settimanale Tylko Polska (Solo Polonia), pubblicato dal politico e cantante ultra-nazionalista Laszek Bubl. La notizia, diffusa dalla Jewish telegraphic agency, ha provocato sdegno nel mondo politico polacco. Il deputato conservatore Michal Minski ha denunciato il contenuto antisemita dell'articolo e ha chiesto di aprire un'indagine. L'ufficio informazioni del Parlamento ha chiesto di rimuovere la rivista dalla mazzetta a disposizione dei rappresentanti di Varsavia. Nello stesso numero di Tylko Polska, c'è un testo dal titolo: "Attacco alla Polonia a una conferenza di Parigi", in cui si parla di una conferenza sulla Shoah, i cui interventi - secondo gli ultra-nazionalisti - avevano un forte contenuto anti-polacco. Bubl non è nuovo a queste polemiche. Tempo fa, aveva composto una canzone in cui parlava di «fanatici» rabbini, provocando indignazione nella comunità ebraica. La questione della Shoah è particolarmente sensibile in Polonia, dove gli occupanti nazisti costruirono vari campi di concentramento. Una controversa legge sulla memoria storica dello sterminio, poi ritirata, aveva provocato l'ira di Israele.

Per inviare la propria opinione a Avvenire, telefonare 02/ 6780510, oppure cliccare sulla e-mail sottostante


lettere@avvenire.it

Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT