martedi` 19 gennaio 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Le parole di Benjamin Netanyahu sull'accordo di pace con il Marocco (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Gli ebrei americani e Israele 27/12/2020


Americans are increasingly critical of Israel

Un recente articolo del BESA ha descritto gli ebrei Usa come abitanti di uno stato a partito unico. Per la gran parte di loro da sempre esistono solo i dem,a prescindere da chi li guida e dalle loro politiche.Hanno dato e ridato il voto al peggior presidente e al più anti israeliano di sempre.Detestano Trump.Israele,quando è nei loro pensieri,è all'ultimo posto e la gran parte lo odia. L'ebreo che odia se stesso non è una novità.Ma si poteva pensare che con la nascita di Israele questo odio fosse finito.Negli Usa domina gli ebrei. E' tutto molto triste.E neppure se ne rendono conto,tutti orgogliosi di essere politicamente corretti e di stare con quelli che "hanno sempre la verità in tasca".

Marco Bianchi

Gentile Marco,
E' vero che la maggioranza degli ebrei americani vota dem e la cosa mi rattrista, del resto è risaputo che soprattutto le giovani generazioni si stanno molto americanizzando abbandonando il sogno di Israele. Dobbiamo capire che nelle università americane è molto difficile essere ebrei, le aggressioni sono continue, le manifestazioni contro Israele da parte di gruppi di filoarabi sono pericolose per la loro violenza. Non tutti nascono eroi. Vi sono alcuni giovani che reagiscono con orgoglio, altri che si lasciano assimilare per non avere problemi. La cosa positiva è che ogni mese, anche durante quest'anno di covid, arrivano in Israele gruppi di giovani americani che fanno l'aliyà e vanno all'esercito. Quindi niente è perduto. Essere ebrei fuori da Israele non è mai stato semplice e gli americani che votano per i democratici presto si accorgeranno di essere usati ma non difesi e rimpiangeranno Trump. Speriamo che il futuro dia agli USA un altro presidente della sua stazza perché non credo (e spero) che Biden reggerà per molto.
Un cordiale shalom

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT