giovedi` 21 gennaio 2021
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Le parole di Benjamin Netanyahu sull'accordo di pace con il Marocco (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Il futuro della Turchia 10/08/2020
Ho cercato di inviare la seguente lettera.Come sempre,salvo rari casi,mi dice che il campo dell'account deve essere riempito.Ho provato con tutti i miei account ma nulla.Bah.O il mio cellulare o il vostro server.Devo aggiungere che le mie informazioni vengono in genere da analisti che collaborano con il Middle East Forum,di cui condivido le opinioni sulla politica di vittoria che Israele dovrebbe perseguire.È l'unico linguaggio che gli islamici capiscono.Come insegnano i decenni di falliti accordi e concessioni unilaterali.E,più in generale,14 secoli di storia. "Mi dispiace che non abbia capito quanto da me scritto.Ovviamente colpa mia.Mai poste in dubbio le capacità dell'intelligence israeliana. Ma ho scoperto l'acqua calda dicendo che generali e funzionari dell'intelligence,in genere di sinistra,abbiano impedito alcune decisioni dei vecchi governi.Un capo di stato maggiore affermò che non avrebbe mai compiuto azioni contrarie alla sua morale.In una democrazia sono governo e parlamento a decidere e chi ha una morale che gli impedisce di seguire il governo espresso dal parlamento si dimette o viene rimosso.Ho detto che un esponente israeliano ha affermato di essere orgoglioso dei rapporti con la Turchia.Paese che appoggia ogni movimento fondamentalista come fa il Qatar,(e la sinistra).Ma chi è Erdogan lo sa meglio di me.E nei problemi insorti tra Turchia,Grecia,Cipro e Egitto per i giacimenti nel Mediterraneo non sembra che Israele abbia una posizione netta.Se si è orgogliosi dei rapporti con la Turchia e si vogliono estendere non si possono appoggiare senza problemi Grecia,Cipro e Egitto. Con stima."

Marco Bianchi.

Gentile Marco,
non si inquieti, il computer è spesso una cosa incomprensibile, almeno per me. Lei ha ragione nel dire che gli ex generali sono spesso di sinistra. Non tutti, per fortuna l'attuale capo del Mossad, Jossy Cohen, non lo è ed è uno dei futuri candidati alla guida del paese, se e quando potrà entrare in politica. Davvero non ho idea chi sia l'esponente israeliano che ha detto di essere orgoglioso dei rapporti con la Turchia dal momento che per 10 anni Gerusalemme non ha avuto relazioni con Ankara, dopo l'incidente della Mavi Marmara. Pertanto l'esponente cui lei accenna, che spero non faccia parte del governo, ha evidenti lacune politiche. Se una persona singola afferma una simile stupidaggine penso sia un errore ritenere responsabile di ciò tutto Israele. Se Erdogan cadesse in disgrazia e la Turchia ritornasse ad essere il paese che era prima di finire tra le grinfie del dittatore allora il discorso sarebbe fattibile perchè un'alleanza tra i paesi del mediterraneo sarebbe un'ottima cosa ma dubito che potrà accadere. Il capo di stato maggiore cui lei accenna ha avuto ragione nel dire di non aver mai compiuto azioni contrarie alla sua morale perché Zahal è famoso per la sua forza ma anche per essere l'esercito più morale del mondo. Forse dall'esterno può sembrare che Israele a volte sia troppo tollerante ma, mi creda, se dopo un secolo di guerre e terrorismo siamo ancora qui, forti più che mai, significa qualcosa.
Un cordiale shalom

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT