mercoledi` 08 aprile 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Come funziona l'esercito di difesa israeliano (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






Europa 2020 30/01/2020
Gentilissima Signora Fait, da cattolica sinceramente contraria sia all’uso di parole volgari in generale e in special modo in riferimento a qualunque religione, sia a qualunque rapporto sessuale fuori del matrimonio tra un uomo ed una donna (celebrato in chiesa e indissolubile, nel caso di battezzati) e ad ogni relazione sentimentale che non possa sfociare nel suddetto matrimonio, esprimo tutta la mia solidarietà alla giovane Mila ed ammirazione per il suo coraggio nell’esprimere le sue idee e rispondere, seppur con una parola che disapprovo (e che Meotti ha elegantemente omessa), ad intimidazioni ed insulti irripetibili. Quanto a tutti coloro che lodano come espressione di libertà artistica la serie di Netflix sul ‘Gesù omosessuale’ e qualunque beffa verso i sentimenti dei cristiani, ma infieriscono (addirittura accusandola di seminare odio) su una ragazzina sedicenne minacciata di morte per aver reagito alle ingiurie ricevute o si voltano dall’altra parte, non trovo parole per esprimere il mio disgusto per la loro codardia. Che supera perfino la mia indignazione verso coloro che l’hanno insultata prima e minacciata poi, rispetto ai quali spero che le autorità francesi riescano a ristabilire legalità e sicurezza. Un giorno davvero molto triste, specialmente considerando lo sconvolgimento della vita di questa ragazzina ancora minorenne, minacciata nella sua stessa scuola. Possibile che non ci si renda conto della posta in gioco? Con i più cordiali saluti,

Annalisa Ferramosca

Gentile Annalisa,  
Come scrive Giulio Meotti, questa che minaccia e offende Mila è la Francia del 2020 ed è il preludio di quello che sta per diventare tutta l'Europa. Purtroppo è il segno dei tempi, non esiste più dignità, non esiste più rispetto e per essere considerati moderni e privi di pregiudizi sorridiamo e approviamo la serie su Gesù gay trasmessa da Netflix. Viviamo anni molto tristi e privi di valori ma non credo che siano in molti ad accorgersene per poter correre ai ripari e questo rende il tutto ancora più tragico.
Un cordiale shalom   

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT