lunedi` 24 febbraio 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Alan Dershowitz: 'Ecco 5 motivi per combattere il movimento razzista e antisemita BDS' (Sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






Salvini, l'antisemitismo, Isrele 19/01/2020
Gentilissima sig.ra Fait sono rimasto a dir poco sorpreso e stupefatto dal conve- gno sull'antisemitismo promosso dalla Lega e presenti varie personalità israeliane.Non sorpreso, invece della non partecipazione della signora Segre. Ho letto il libro La memoria rende liberi, e a volte mi sono scese le lacri- me agli occhi nel leggere, la storia di questa ragazzina, arrestata e detenuta dai suoi aguzzini italiani e poi Affi data ai nazisti.Anche se credo che Salvini non sia un fa_ Svista non deve essere tanto semplice accettarlo. Ho votato 5 stelle e sono venuto a conoscenza delle sim_ ostie filo palestinesi del signor Di Stefano e del viaggio del signor Di Battista dai boia iraniani.Salvini mi ha scioccato poi, quando alla fine del convegno ha detto Viva l'Italia e Viva Israele.Non so più cosa pensare di lui. Shalom e cordiali saluti.

Renzo Pecchioli Firenze

Gentile Renzo,
Non sono rimasta sorpresa del convegno sull'antisemitismo promosso dalla Lega perché l'amicizia di Matteo Salvini per gli ebrei e Israele è nota. Ciò non significa che all'interno del partito non vi siano antisemiti, quelli sono ovunque come la gramigna, la cosa importante è che non lo sia il segretario e Salvini ha dimostrato ampiamente di essere kasher. La non partecipazione della signora Segre non mi ha sorpresa, considerando le sue simpatie per la sinistra, ma non mi è piaciuta. Con tutto il rispetto per il suo passato peraltro condiviso con milioni di sopravvissuti ebrei della belva nazista, non ho mai sentito la senatrice pronunciare la parola Israele. Come ha detto Dore Gold, presidente del Centro per i pubblici affari di Gerusalemme, "Quando qualcuno ci tende la mano, è giusto prenderla e lavorare insieme contro l'odio antisemita". https://www.facebook.com/salviniofficial/videos/463421587902343/UzpfSTE2NDM1NTQ2MDU6MTAyMTMxOTc5MzQwMTY2MTM/
Un cordiale shalom

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT