Riduci       Ingrandisci
Clicca qui per stampare

Repubblica e Rula Jebreal 05/01/2020
Interessante leggere su La Repubblica (https://www.repubblica.it/politica/2019/12/30/news/rula_jebreal_sanremo_polemiche_sovranisti-244636621/) il parere di chi prende le difese della discendente dei Cananei (secondo la versione della storia dei suoi leader preferiti). In particolare questo: "Grazie #Amadeus per aver scelto #RulaJebreal, stai mandando in tilt i cervelli dei razzisti perché è una donna, straniera, che ha detto chiaramente che l'Italia è un paese fascista. Spero faccia qualche discorsetto durante il festival." Dunque, è giusto accontentare anche i suoi fans, evidentemente. I quali, pure, riescono a essere liberi di parlare in un Paese che definiscono una dittatura. I cortocircuiti mentali di costoro rimangono uno dei più insondabili misteri dell'umanità.

Enrico Alberti

Gentile Enrico,
Purtroppo in questi giorni sono un po' limitata nelle risposte a causa di un piccolo incidente alla mia caviglia. Ripetere la frase preferita di Maurizio Costanzo "la madre dei cretini e' sempre incinta"  sarebbe banale e scontato ma e' la prima cosa che mi è venuta in mente leggendo il commento entusiasta inviato a Amadeus. Aspettiamo con ansia la solita figuraccia della signora di Canaan che, mi auguro, sia quella definitiva per tenerla lontano da noi.
Un cordiale shalom

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui