giovedi` 14 dicembre 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

La veritÓ su Gerusalemme, capitale dello Stato di Israele: il racconto di Danny Ayalon
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

La dichiarazione di Barack Obama sullo status di Gerusalemme, capitale d'Israele (cliccare sulla funzione 'sottotitoli' per inserire i sottotitoli in italiano)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



Tradimento 01/12/2017

Gentile Deborah Fait, il suo articolo : ' I traditori ', Ŕ stato autenticamente illuminante ed esplicativo sulla Ong Breaking the silence. E' tutto vero ci˛ che lei dice a proposito di questi personaggi. Assoldati dai peggiori antisemiti. Sono esseri spregevoli, miserabili, ignobili. Venduti. Per˛ sono fortunati perchŔ vivono in Israele. Hanno tutte le libertÓ di cui godono, dal momento che Israele Ŕ l'unica oasi felice e democratica del Medio Oriente. C'Ŕ rispetto per i diritti civili,c'Ŕ libertÓ di espressione. Vorrei permettermi di consigliare a Breaking the silence, di andare in Iran e, cercare di fondare, la medesima Ong. Non credo che per loro, ci sarebbe ' spazio ' dialettico. Nel giro di poche ore,bene che li vada, sarebbero immediatamente impiccati. PerchŔ, le varie Ong, inoltre, non vanno a Gaza, dove Ŕ in atto, un vero e proprio genocidio, dai cattivi orchi israeliani?!!! ' Breaking the silence ', Ŕ facile per voi giocare in casa. Dovrebbero solo vergognarsi, ammesso che abbiano una coscienza. Sono solamente, a dir poco, ignobili e pusillanimi e venduti. Shalom

Alessandra Gargaro

Gentile Alessandra,
Cos'altro aggiungere a tutte le veritÓ che lei elenca nella sua lettera? Gli affiliati a BTS, che io chiamo scellerati, approfittano della democrazia israeliana perchŔ sanno che qui nessuno li tocca. Proprio oggi ho visto una fotografia di due ragazze, di cui una musulmana velata, con uno striscione che diceva "Ebrei americani con il BDS" ed erano addirittura sotto il Kotel, Muro del Pianto, a Gerusalemme. Come lei dice giustamente non vanno a protestare contro la dittatura a Gaza o a Ramallah oppure contro le impiccagioni in Iran. Sono quindi dei vigliacchi. Ma non vinceranno perchŔ chi odia non vince mai!
Un cordiale shalom

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT