martedi` 24 novembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Che cos'è il sionismo? Un video per capire da guardare e diffondere (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
La demonizzazione di Donald Trump su La7 30/10/2020
La demonizzazione di Donald Trump su La7
Commento di Deborah Fait

A destra: Donald Trump

Il programma è Atlantide, il titolo "America al bivio", il conduttore Andrea Purgatori. L'argomento della serata di ieri, 28 ottobre, è stato la demonizzazione sfrenata di Donald Trump. https://www.la7.it/atlantide

Dicono che in politica e in amore tutto sia permesso ma credo fermamente che ogni cosa abbia un limite. La puntata di ieri era da mal di pancia, non ho mai assistito a una tale demonizzazione di un Presidente degli Stati Uniti democraticamente eletto. I due "opinionisti" scelti da La7 erano senza dubbio i migliori sulla piazza per questo tipo di lavoro al massacro: Rula Jebreal e Alan Friedman. Se l'intenzione degli autori del programma era di portare davanti al pubblico italiano due dei più livorosi antitrumpiani non avrebbero potuto scegliere meglio di così. La Jebreal chiusa in un severo tailleur gessato e camicetta candida da suffragetta, aria professionale copiata dalle vere giornaliste americane, ha sputato tutto il suo veleno contro il presidente senza che le si spostasse una ciocca di capelli, stava là impalata davanti allo schermo e l'unica cosa che le si muoveva era la bocca, molto british. Friedman, sempre col suo sorrisino ironico e la parlata alla Oliver Hardy (Stanlio e Ollio), ha sparato le più tremende offese contro Trump come è solito fare ogni volta che appare in televisione. Il clou della serata è stato però il documentario sulla supposta pazzia del presidente, dal titolo Unfit, in cui una serie di psichiatri e psicologi scatenati spiegavano in modo molto serio quanto Trump fosse psicopatico, sociopatico, stupratore, sadico, fascista e violento, spero di averle dette tutte. Ricordo di aver pensato che gli psichiatri americani devono essere molto bravi se in grado di fare delle diagnosi senza conoscere il soggetto, senza averlo mai personalmente incontrato e visitato, come hanno ammesso. Dei veri geni! Allora, secondo questi soggetti, questi geni della psichiatria, chi sarebbero i milioni di americani che votano per "il miliardario"(così chiamato da Purgatori)? Metà appartengono all'America povera, ignorante, che ama le armi e odia i neri, l'altra metà sono i ricchi cui Trump ha decurtato le tasse. Ecco, a questo punto il quadro era perfetto, ho spento il televisore e, pensando "Complimenti vivissimi a La7 e al suo direttore Andrea Salerno", sono andata a cercare di dormire sperando ancora di più nella vittoria di Trump.

Risultati immagini per deborah fait
Deborah Fait 
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile"


Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT