martedi` 20 ottobre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Il suono dello Shofar


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Da quando in qua Cleopatra era araba? 17/10/2020
Da quando in qua Cleopatra era araba?
Commento di Deborah Fait

Wonder Woman” Gal Gadot sarà Cleopatra, ma è polemica - La Stampa
Gal Gadot

Anche un semplice ruolo cinematografico diventa un assurdo e ridicolo motivo di proteste antiebraiche nel mondo arabo. E' accaduto quando Gal Gadot, l'attrice ebrea israeliana, ha accettato di rappresentare il personaggio di Cleopatra, faraona d'Egitto. Un ebreo non può scegliere scritture che parlano della storia del Medio Oriente senza suscitare il furore grottesco del mondo arabo. La giornalista egiziana Sameera Khan (Jerusalem Post) ha scritto: “Quale idiota di Hollywood ha pensato che fosse una buona idea scegliere un’attrice israeliana come Cleopatra (un’attrice dall’aspetto molto scialbo) invece di una splendida attrice araba come Nadine Njeim? E tu, Gal Gadot, vergognati: il tuo paese ruba la terra agli arabi e tu rubi i loro ruoli cinematografici”. Molti di coloro che hanno risposto hanno fatto notare che Cleopatra era in realtà di origine greca. Randa Jarrar, che si descrive come una “queer egiziana palestinese musulmana”, ha scritto: “Sì, Cleopatra era greca. Capisco. Ma scegliere nel 2020 come regina d’Egitto una sionista la cui famiglia è polacca/austriaca/ceca?”. Siamo dunque arrivati a questo folle paradosso di cui l'ignoranza è la maggiore interprete. Gli ebrei sono dei ladroni che si appropriano di terra araba e persino, pensate un po', di ruoli destinati unicamente ad attori arabi, questo è il concetto del tutto illogico e platealmente idiota. Sameera Khan dovrebbe spiegarci per quale motivo Cleopatra dovrebbe essere interpretata da un'attrice egiziana dal momento che la regina che governò l'Egitto per 20 anni era greco-macedone, della stirpe dei Tolomei. Non era araba semplicemente perchè gli arabi ancora non erano apparsi nel mondo civilizzato dell'epoca, erano popoli sconosciuti dispersi tra le dune assolate dei deserti. Gli abitanti dell'Egitto di Cleopatra non erano egiziani bensì Egizi e la differenza è sostanziale, gli Egizi e la loro fantastica civiltà furono distrutti secoli dopo proprio dalle conquiste arabe.

Cleopatra - Wikipedia
Un ritratto di Cleopatra


Ma torniamo al divieto per un'attrice ebrea di interpretare la Faraona. Amleto è stato interpretato da vari attori internazionali, in Italia è rimasto famoso l'Amleto di Carmelo Bene che danese non era. Nerone è stato impersonato al cinema dal grande Peter Ustinov, nemmeno lui Romano e Latino. E potrei andare avanti per giorni ad elencare tutti i film storici in cui recitavano attori che niente avevano a che vedere con la nazionalità del personaggio raccontato nei film. Ma se sei ebrea e israeliana non puoi! Se poi oltre ad essere ebrea, israeliana sei anche sionista allora devi proprio andare a nasconderti e lasciare i tuoi ruoli alle attrici arabe purosangue. Questo significa una cosa sola, gli ebrei non sono considerati mediorientali perché non arabi, il termine sionista viene usato in senso dispregiativo esattamente come la parola ebreo o giudeo in Europa. Durante il fascismo gli ebrei venivano invitati a tornarsene in "Palestina", oggi ci dicono di andare in Polonia. Insomma, non sono mai contenti, siamo ritenuti stranieri ovunque ma si rassegnino, non lasceremo mai Israele, qui è la nostra patria, l'unica che abbiamo, qui essere ebrei e sionisti non è un insulto, qui siamo a casa nostra, non alieni, non gente da disprezzare, pestare e uccidere ma da guardare con ammirazione per aver trasformato un paese fatto di dune sassose e paludi in un giardino ad altissima tecnologia. Come scrive il Jerusalem Post, Gli ebrei vivevano nell' Egitto dei Faraoni secoli prima dell'invasione araba che distrusse la civiltà egizia quindi non si capisce per quale motivo Cleopatra debba essere interpretata da attrici cristiane o musulmane, un'ebrea no! Verboten! Semplicemente ridicolo anche perché possiamo supporre che la Faraona nei suoi 20 anni di governo possa aver conosciuto facilmente degli ebrei viventi nel paese ma assolutamente nessun musulmano e nessunissimo arabo, dovevano passare altri 600 anni prima che arrivassero a colonizzare l'antico Egitto. Per gli arabi tutto è arabo. L'antico Egitto arabo, Israele arabo, la grande civiltà persiana araba, Cleopatra, greca/macedone, era araba. Gesù, ebreo e suddito dell'antico Regno di Israele, è stato trasformato in arabo musulmano e per giunta palestinese. Viene da ridere ma tanta stupidità è tragica e pericolosa perché spesso porta violenza e terrorismo. Non è la prima volta che Gal Gadot viene boicottata dal mondo arabo, il suo Wonder Woman è stato rifiutato un po' dovunque in quei paesi, primo fra tutti il Libano ma la cosa più comica è che la bellissima attrice è politicamente di sinistra, sostiene il multiculturalismo, è critica di Netanyahu. A questo punto mi auguro che, dopo aver toccato con mano la chiusura culturale degli arabi, la loro assurda e furibonda protesta, cambi idea e si renda conto che non è possibile aspettarsi nessun tipo di affinità con mentalità medievali.

Risultati immagini per deborah fait
Deborah Fait 
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile"


Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT