lunedi` 28 settembre 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Ecco che cosa pensano davvero gli arabi palestinesi


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Law and Order 30/08/2020
Law and Order
Commento di Deborah Fait

A destra: Donald Trump

"Non permetterò saccheggi, incendi e violenze, non permetterò l'anarchia per le strade d'America. Ho mandato la Guardia Nazionale a imporre le legge e l'ordine". Vale la pena leggere tutto il discorso di Donald Trump per capire il pericolo di perdere un simile presidente mettendo al suo posto un Joe Biden, da 47 anni gregario di qualcuno. Biden uno che non ha mai lavorato un giorno in tutta la sua vita per fare il politico senza mai emergere se non ora grazie all'odio dei democratici per Trump. Come scrive Caroline Glik, se vincesse Biden, emblema del politico di seconda, terza categoria, l'America sarebbe guidata da Nancy Pelosi, Bernie Sanders e dalle quattro della "Squadra" antisemita: Alexandria Ocasio-Cortez di New York, Ilhan Omar del Minnesota, Ayanna Pressley del Massachussetts e Rashida Tlaib del Michigan. Un bel gruppetto di maligni odiatori di Israele e dell'America. Se lo slogan di Donald Trump è "America First", quello dei deocratici potrebbe essere "Caos per l'America". Tutte le manifestazioni violente portano la firma del Black Lives Matters e abbiamo visto quello che riescono a fare, distruggere, pestare chi non alza il pugno chiuso, creare disordini e odio tra la gente, vogliono riportare l'America e il mondo intero indietro nel tempo cancellando la storia e inventandone un'altra. E' il nuovo giochetto delle sinistre radicali filoislamiche che tentano di trasformare il mondo a loro immagine e somiglianza, eliminando la democrazia, eliminando il bello, eliminando l'arte. Si definiscono socialisti, a questo aggiungiamo antisemiti e il risultato ci riporta a quel periodo storico che portava il nome di nazionalsocialismo che distrusse il popolo ebraico e l'Europa intera.

Il discorso di Trump alla Convention repubblicana ha rimesso le cose a posto nel senso che il vantaggio di Biden tanto sbandierato dai democratici si è ridimensionato. Ora sono a un punto di differenza nei sondaggi, se i democratici continueranno nella loro politica sovversiva, se appoggeranno organizzazioni violente e razziste come il BLM, faranno un bellissimo regalo a Donald Trump e il povero Joe non avrà altra speranza nella vita che continuare a fare il gregario di qualcuno o andare in pensione. Pare inoltre che l'omicidio di George Floyd sia stato "leggermente" manipolato dai media internazionali di sinistra. Aspettiamo altre notizie ma per il momento il referto del coroner parla di arresto cardiaco, non di soffocamento. Che la droga ingoiata per non farla trovare dalla polizia abbia prodotto il suo mortale effetto? Vedremo, è ancora presto per saltare alle conclusioni. Nemmeno Jacob Blake, colpito alla schiena dalla polizia, era un santo, ricercato per violenza sessuale, non si era fermato alle intimazioni e alle anime belle pronte a urlare contro le istituzioni, se americane o israeliane naturalmente, vorrei far notare che tutte le polizie del mondo sparano a chi non si ferma all'alt, sono le regole di ingaggio. Donald Trump vuole riportare l'America alla sua grandezza, al suo primo posto nel mondo democratico, all'America che ha salvato l'Europa e il mondo dal nazifascismo mandando a morire i suoi ragazzi per noi! All'America che ha ribadito essere Gerusalemme la capitale di Israele! Le ultime parole del discorso dei Donald Trump:

"Per l'America, niente è impossibile. Nei prossimi quattro anni ci dimostreremo degni di questa magnifica eredità. Raggiungeremo incredibili nuove vette. E mostreremo al mondo che, per l'America, nessun sogno è al di là della nostra portata. Insieme, siamo inarrestabili. Insieme, siamo imbattibili. Perché insieme siamo orgogliosamente cittadini degli Stati Uniti d’America. E il 3 novembre renderemo l'America più sicura, renderemo l'America più forte, renderemo l'America più orgogliosa e renderemo l'America più grande che mai! Grazie. Dio vi benedica. God Bless America!"
Donald J. Trump

Si, God Bless America and Israel

Risultati immagini per deborah fait
Deborah Fait 
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile"


Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT