domenica 17 novembre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Chi sono veramente i palestinesi? Lo spiega lo storico Benny Morris (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Terrore a Sderot 27/08/2019
Terrore a Sderot
Commento di Deborah Fait


Risultati immagini per sderot rockets
Sderot colpita da missili lanciati dai terroristi di Hamas a Gaza

Terrore a Sderot. Nonostante i bombardamenti sopportati per anni, la vita continua in Israele, sempre, anche nelle zone più colpite dal terrorismo, si va avanti meglio che si può spesso anche in allegria. L'anima di Israele non si lascia abbattere e ieri sera nella città più colpita di Israele si è tenuto un concerto, come ogni anno, un festival di fine estate. Le persone hanno bisogno di distrarsi dai bombardamenti di missili, dalle corse nei bunker, dalla paura e non esiste niente di meglio della musica per rasserenare gli animi e dare un po' di pace. Purtroppo l'uomo nero, l'orco, in questo caso Hamas, sempre in agguato, ha approfittato del festival per cercare la strage. Hanno sparato tre missili dritti sul concerto dove 4000 persone con tantissimi bambini cantavano e si divertivano. Fortunatamente due dei missili sono stati intercettati dall'Iron Dome, il terzo è finito in campo aperto. Scrive mio figlio Aaron Fait, microbiologo che insegna e fa ricerca alla Ben Gurion University, sul suo profilo Facebook: "I brividi... Sderot il festival di fine estate sotto i missili di Hamas. I bunker si riempiono... i cancelli si aprono, il terrore dei bambini israeliani mentre corrono al riparo tra le urla “mani sulla testa, aprite i cancelli!” Intanto altri 10milioni di dollari sono entrati nelle casse di Hamas tramite Israele con il benestare del governo israeliano.

Risultati immagini per sderot rockets

Una situazione paradossale, insostenibile." In quei momenti di terrore, tra le urla e i pianti disperati dei bambini, solo la grande razionalità e sangue freddo degli israeliani, la preparazione dell'esercito e della polizia che, appena sentite le sirene, hanno aperto immediatamente, nel giro di secondi, tutti i cancelli, hanno evitato il peggio cioè il pericolo che decine di persone, nella fuga, fossero calpestate a morte, soprattutto i più piccoli e gli anziani. I missili che stavano precipitando sulle teste di migliaia di israeliani sono stati intercettati e abbiamo visto le esplosioni, erano proprio là, sopra il parco del festival, sul pubblico. Viene il panico solo a guardare il video. Alcune mamme si sono gettate a terra sopra i loro figli per coprirli con il proprio corpo, un uomo sulla sedia a rotelle che impediva a quelli dietro di lui di correre è stato aiutato, non travolto. Il sindaco ha dato l'ordine immediato di aprire tutti i centri di aiuto psicologico. Un'organizzazione perfetta ha supportato i presenti. Adele Raemer, un'attivista che ha postato il video su facebook ha scritto: " La vita al confine con Gaza, cose che la gente non sa ma dovrebbe sapere" https://unitedwithisrael.org/hamas-rocket-fire-thousands-have-15-seconds-to-reach-safety-at-packed-concert/?utm_source=MadMimi&utm_medium=email&utm_content=IDF+Captures+Terrorists+Who+Killed+Teen+with+Bomb%
2C+Palestinians+Say%3B+Thousands+at+Concert+Flee+in+Panic+as+Rocket+
Sirens+Blare%3B+%E2%80%98Iran+is+Ruining+Your+Life%E2%80%99&utm_campaign=20190826_m153446314_IDF+Captured+Terrorists+Who+
Killed+Teen+with+Bomb%2C+Palestinians+Say%3B+Thousands+at+Concert+
Flee+in+Panic+as+Rocket+Sirens+Blare%3B+%E2%80%98Iran+is+Ruining+Your+Life%E2%80%99&utm_term=more_btn_dark_jpg


Quello che io provo è una rabbia immensa contro i maledetti terroristi, portatori di morte, orchi che nessuno condanna mai in occidente. Immagino come avrebbero festeggiato se la strage fosse avvenuta, si sarebbero ubriacati di sangue, si sarebbero riempiti di dolci e avrebbero sventolato le bandiere con la svastica come hanno fatto dopo l'assassinio della povera Rina, uccisa a 17 anni mentre nuotava con la famiglia nella sorgente a Dolev. Nessun media italiano ha dato notizia dei missili sul concerto, è stato detto in modo impersonale che Hamas aveva sparato tre ordigni subito intercettati, non una parola sul luogo dove erano diretti e sul massacro evitato grazie all'Iron Dome. Hamas viene ricoperto di soldi, arrivano dal Qatar, a 10 milioni di dollari al colpo e Israele li lascia passare. Un motivo ci sarà ma io non lo capisco, giuro, non capisco perché Israele permette che vengano foraggiati dei terroristi che torturano e ammazzano israeliani da anni. Questo è un periodo di transizione e fra poche settimane andremo a votare. Se non dovesse vincere Netanyahu saremmo in grandi ambasce, Ganz è completamente digiuno di politica nel senso che non capisce niente, c'è il pericolo che nel suo partito entrino alcuni deputati arabi, tra cui Ayman Odeh, della sinistra estrema, Hadash, che chiederebbe immediatamente la cancellazione della legge sullo Stato ebraico, di cambiare l'inno nazionale e magari anche la bandiera che gli danno tanto fastidio. Se vincerà Netanyahu avremmo la speranza di un'azione chirurgica contro Hamas e tutti i terroristi compresi Hezbollah che, l'altro giorno, si è visto restituire elegantemente i droni pieni di esplosivo che aveva lanciato contro Israele. Con un'azione fantastica e difficilissima oltre che rischiosa, l'IDF ha invertito la rotta dei droni uno dei quali ha distrutto completamente l'edificio della TV del Partito di Dio lasciandoli con tanto di naso. E' arrivata l'ora di far vivere gli israeliani del sud in modo sereno, è arrivata l'ora di distruggere Hamas e i suoi seguaci. Basta missili, basta campi incendiati, basta paura e lacrime dei bambini israeliani. E' ora di finirla e di presentare un bel conto a Gaza e a Ramallah per la loro vigliaccheria, per la loro violenza, per la loro ricerca incessante di dare e ricevere la morte. Intanto a Dolev dove è stata ammazzata Rina sorgerà un villaggio di 300 case a suo nome e io spero che i responsabili vengano espulsi insieme alle loro famiglie. Presentare il conto significa che devono pagare per la loro barbarie. A Sderot e in tutto il sud colpito da Hamas vivono dei veri eroi che sanno vincere la paura, che non se ne vanno, sono a casa loro e nessuno riuscirà a farli scappare. Anzi la zona continua a popolarsi, continuano a costruire case e a fondare kibbuzim. Credono davvero gli arabi palestinesi di poterci intimorire al punto di scappare, credono davvero che un popolo che ha passato per due millenni tragedie e genocidi si lascerebbe cacciare da casa sua? Illusi! Il popolo di Israele ha una corazza che si chiama coraggio, amore per la propria terra e voglia di vivere. E' invincibile per questi motivi.

Immagine correlata
Deborah Fait
"Gerusalemme, capitale unica e indivisibile dello Stato di Israele"

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT