sabato 23 febbraio 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Brigitte Gabriel rivela la strategia per islamizzare l'America (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Gideon Sa'ar: il suo rientro in politica 19/01/2019

Gideon Sa'ar: il suo rientro in politica
Analisi di Deborah Fait

Risultati immagini per gideon sa'ar bibi netanyahu

a destra: 
Gideon Sa'ar con Bibi Netanyahu

Nato a Tel Aviv, Gideon Sa'ar, è uno dei più noti e rispettati politici israeliani, ex ministro degli Interni e dell'Educazione, nel 2012 vinse le primarie del Likud nella sua lista, diventando il numero due del partito dietro a Benjamin Netayahu. Nel 2014 diede le dimissioni, temporenee disse, per dedicarsi alla famiglia e per 4 anni si ritirò completamente dalla vita politica e, cosa strana per noi italiani, lo fece per davvero. 
Per anni non rilasciò interviste, nessuno lo vide più se non in qualche rara immagine rubata mentre, in jeans e maglietta, camminava per la strada con i figli piccoli. 
"La vita politica non è la cosa più facile del mondo- disse- richiede una totale dedizione" facendo intendere che la famiglia ha lo stesso diritto. 
Sposato con Geula Even, una delle migliori conduttrici della televisione israeliana, due figli piccoli, la coppia ha dimostrato una grande serietà professionale. 
In dicembre Geula ha annunciato a sorpresa le proprie dimissioni dalla televisione dando, contemporaneamente, la notizia del ritorno alla vita politica del marito. I conduttori della televisione israeliana non sono semplici giornalisti, di quelli, per intenderci, che leggono le notizie e tutto finisce lì, sono veri e propri anchorman, perfettamente biligui, nelle interviste passano dall'ebraico all'inglese o francese, conducono tavole rotonde e tramissioni politiche, sono decisamente professionali. 
Geula Even è, a mio parere, eccezionale e anche molto intrigante, sorride poco, non ride mai, ma è come una calamita. E' difficile cambiare canale quando intervista i politici con quella sua aria severa del tipo "se mi dai risposte stupide povero te". 
La coppia Sa'ar - Even ha dimostrato di avere una grande responsabilità e autorevolezza nei rapporti con la loro professione e la vita privata, entrambi pronti a fare dei sacrifici pur di permettere all'altro di realizzarsi senza che la famiglia ne risenta. Laurato in scienze politiche e in legge all'Università di Tel Aviv, Sa'ar incominciò la sua carriera politica nel 1999, nel 2003 fu a capo del Gruppo parlamentare del Likud e della Coalizione. Fu uno dei principali oppositori al piano di disimpegno da Gaza deciso da Ariel Sharon. Ha un'idea precisa sulla soluzione dei due stati :" non è una soluzione e non esiste ragione per creare un altro mini-stato incapace di sostenersi che inevitabilmente si trasformerà in un terzo gruppo terrorista oltre a Hamas e Hezbollah....E' una soluzione fallita per 80 anni, dall'epoca della Commissione Peel. Per Israele sarebbe un suicidio e noi non lo vogliamo" 
Sa'ar porta l'esempio del fallimento dell'operazione voluta da Sharon a Gaza dove i palestinesi hanno distrutto ogni tipo di infrastruttura lasciata loro da Israele senza la minima voglia di creare uno stato palestinese. 
"Gli arabi di Giudea e Samaria erano fino al 1988 cittadini giordani, quindi è sbagliato che Israele veda il problema palestinese come un problema proprio, devono farsene carico anche la Giordania e l'Egitto e collaborare con noi."
E' giunta l'ora di abbandonare il paradigma di Oslo risultato inutile, pericoloso e ormai defunto, Israele deve ottenere la collaborazione dei paesi confinanti in modo da responsabilizzare la Giordania per quanto riguarda i palestinesi della zona A e l'Egitto per Gaza e collaborare con Israele per la fine più logica e intelligente del conflitto. Sull'Iran Gideon ha le idee molto chiare, "Abbiamo raggiunto un punto di non ritorno, bisogna attaccare quanto prima i siti missilistici di Hezbollah che negli anni si è estremamente rafforzato. Avremo certamente una reazione ma aspettare sarebbe peggio perchè l'Iran ha costruito in Siria una serie pericolsa di infrastrutture che comprende, tra le altre, una rete di intelligence e un sistema di missili terra-terra e terra- aria puntati su Israele.
Parlando della legge Stato-Nazione "Come avvocato non capisco l'attacco dei giudici, ogni legge va esaminata ma come può un giudice contestare una legge che fa parte della costituzione (Basic Law)?" 
Sa'ar vorrebbe riformare le relazioni tra la Knesset e il sistema giudiziario, la Corte Suprema ha il diritto di cancellare una legge ma la Knesset deve avere la possibilità di evitarlo con il voto di maggioranza. "dobbiamo trasformare la Basic Law in costituzione e sarà un'azione storica perchè la situazione attuale di conflitto tra giudici e governo confonde il pubblico e lede la sua fiducia nelle autorità". 
Le Primarie del Likud si terranno in febbraio, nel frattempo il giudice Mandelblit continua a promettere di far partire gli avvisi di garanzia contro Benjamin Netanyahu prima di quella data ma non si decide mai, i giorni passano, lui minaccia, promette e tutto finisce lì. Questo fa pensare che non ci sia nulla che possa giustificare un'accusa pubblica visto che vanno avanti da anni senza risultati concreti.
Netanyahu è sempre molto popolare, la gente lo ama e lo segue, nei sondaggi il Likud supera di gran lunga tutti gli altri partiti. Gideon Sa'ar è l'unico degno avversario di un grande premier quale è Benjamin Netanyahu. Vinca il migliore per il bene di Israele.

Risultati immagini per deborah fait
Deborah Fait 
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile


Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT