martedi` 19 marzo 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Chi sono veramente i palestinesi? Lo spiega lo storico Benny Morris (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Rai TG1 e la farsa del Natale a Gaza 24/12/2018

Rai TG1 e la farsa del Natale a Gaza
Commento di Deborah Fait

http://www.tg1.rai.it/dl/tg1/2010/edizioni/ContentSet-9b6e0cba-4bef-4aef-8cf0-9f7f665b7dfb-tg1.html?item=undefined

 Molto comico il servizio del TG1 Rai sul "Natale a Gaza", sul primo albero di Natale esposto in una piazzetta dopo tanti anni, su cristiani e musulmani fratenamente insieme a festeggiare. Tutto serve per la propaganda, soprattutto l'ipocrisia. Hamas ha capito da che parte tira il vento, mancano soldi, l'ONU ha deciso che Hamas non è un movimento terroristico quindi perchè non dare un contentino all'occidente commuovendo i tanti, troppi cretinetti. 
Ricordo un anno in cui un gruppo di arabo- palestinesi si era travestito da Babbo Natale per attaccare a coltellate dei soldati israeliani a un check point. 
A loro i travestimenti servono anche per questo. 
Immagine correlata
Ma per il TG1 Rai va tutto bene !

Il bla bla bla di Rai 1 sui cristiani di Gaza, poche centinaia, forse nemmeno 1000 su 2.500.000 di musulmani, che festeggiano serenamente il Natale insieme ai loro –amici- islamici non attacca. Un servizio confezionato ad arte per attirare simpatia sui gazawi, gli stessi che ogni venerdì si trasformano in belve per correre al confine con Israele a lanciare bombe, sassi e farsi scudo di donne e bambini. 
Ma come, fino a ieri belavano di essere in una prigione a cielo aperto e adesso eccoli là felici e beati a festeggiare. 
La Rai, consapevolmente o no, complice di tanta falsità, è arrivata a dire, con il solito tono pietoso, che i cristiani da Gaza fuggono non per la persecuzione cui sono sottoposti dai loro fratellini islamici ma a causa del blocco di Israele. Naturalmente si da una notizia quando è strana come il permesso di festeggiare dopo tanti anni il Natale, anche se in maniera molto privata, senza pensare a quello che c'è sotto, tipo "guardate come siamo bravi e democratici, mandateci soldi". 
Non dimantichiamoci che i terroristi di Hamas non sono diversi dai marocchini che hanno decapitato le due turiste scandinave. Sono perfida? No, sono realista, qui in Israele conosciamo troppo bene quei polli per cadere nei loro tranelli. 
Ve lo ricordate Arafat tutto sorridente alla messa di mezzanotte a Betlemme? 
In quegli stessi anni era incominciata a circolare la voce che Gesù fosse non ebreo ma palestinese. 
A questo punto ho solo un timore, che anche Babbo Natale diventi miracolosamente palestinese, con quella gente tutto è possibile e una bella kefiah al posto del berretto rosso sarebbe una genialata pazzesca come lo fu avvolgervi Gesù Bambino durante la visita di Papa Francesco. 
Non fa notizia, invece, un' Israele illuminata a giorno per le festività cristiane. Gerusalemme, Tel Aviv, Haifa sono addobbate a festa, in ogni piazza cittadina si ergono bellissimi alberi splendenti di luci come ogni anno e come ogni anno a Gerusalemme sono stati distribuiti gratuitamente centinaia di alberi di Natale ai cittadini cristiani della città.

Risultati immagini per deborah fait
Deborah Fait 
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile


Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT