domenica 16 giugno 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

'Mi chiamo Roi e sono orgoglioso di essere israeliano' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Il pericolo Rula Jebreal 10/12/2018

Il pericolo Rula Jebreal
Commento di Deborah Fait

http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=115&sez=120&id=72953


Rula Jebreal. Sotto: Federica Mogherini velata incontra Hassan Rohani

Immagine correlata

 

 

Mi auguro siano solo voci di corridoio perchè se errare è umano perseverare è diabolico, diabolicissimo. Matteo Renzi ha già messo l'Europa in crisi consegnando la poltrona di responsabile della politica estera dell'UE a Federica Mogherini, la donna che ha distrutto i rapporti tra l'Unione e le democrazie del mondo, innamorata com'è delle dittature islamiche. Deceduto Arafat, amore di gioventù, ora che non è più di primo pelo, le sue simpatie sono rivolte agli ayatollah iraniani. Da un dittatore assassino e terrorista ai boia seriali davanti ai quali va regolarmente a prostrarsi sorridente, strisciante e adeguatamente velata. Il suo mandato scade all'inizio del 2019 e se Renzi ha intenzione di candidare al suo posto Rula Jebreal, cadremmo dalla padella nella brace ma una brace di quelle che si trasformano in un incendio di odio e vittimismo. Se sarà una dei candidati, la Jebreal avrà molte possibilità di vincere per prima cosa perchè è una gran bella donna e questo è già un punto a favore per i tanti maschietti, in secondo luogo perchè si fa passare per palestinese, quindi per vittima, e questo le procurerà la simpatia e la considerazione di tanti, molti, troppi. Anni fa, quando era ancora agli inizi della sua carriera e ospite fissa di Michele Santoro in Anno Zero dove entrambi sputavano veleno contro Israele, Rula aveva un blog in cui aveva pubblicato di essere nata a "Haifa in Palestina".

Immagine correlata
Matteo Renzi

Naturalmente le scrissi immediatamente dicendo che forse aveva bisogno di qualche lezione di storia e geografia dal momento che Haifa era una città israeliana dal lontano 14 maggio 1948. Fu così gentile da rispondermi in un italiano un po' maccheronico che poi, essendo una ragazza intelligente, ha imparato abbastanza bene. Mi scrisse dandomi alcune motivazioni senza senso ma dopo alcune ore quel "Haifa in Palestina" scomparve e rimase solo Haifa. Scrivere anche Israele era troppo per lei. Quindi Rula è un'araba israeliana, arrivata in Italia con passaporto israeliano, non palestinese. Al di là di questi particolari la Jebreal è una donna pericolosa perchè il suo odio per Israele è grande come quello per gli USA e per le democrazie. E' scappata dagli Stati Uniti con l'arrivo di Trump alla Casa Bianca, finito il suo matrimonio miliardario con Julian Schanbel, un ebreo americano che finanziò il film tratto da un suo libro. Alla fine Rula, anzichè liberarci della sua fastidiosa presenza, è arrivata in Italia dicendo peste e corna di Trump e giurando che mai più sarebbe tornata in America. Ricordo una puntata di Piazza Pulita, dove è spesso ospite come opinionista, in cui lei e Alan Friedman si sono scatenati contro il Presidente americano. "Trump ha l'appoggio del Ku Klux Klan" disse Rula sull'orlo di una crisi di nervi "Trump è un rigurgito bianco". A proposito di bianchi, questi sono il suo chiodo fisso, non appena qualcuno la contesta lei parte in quarta urlando isterica, in preda alla sindrome di Calimero "Tu, uomo bianco, ce l'hai con me perchè sono nera". Bugiarda e manipolatrice fino in fondo dunque poichè Rula ha una bellissima pelle abbronzata, non è certo nera, il suo intento è creare un senso di colpa in chi l'ascolta. Anche se frasi del genere fanno scompisciare dalle risate, temo tuttavia che riesca a conquistare, facendoli commuovere, i tanti sacerdoti del politicamente corretto, gli ipocriti del "tutto ciò che è bianco e occidentale fa schifo, tutto ciò che è nero o arabo va bene". Sempre a Piazza Pulita, dichiarò che l'elezione di Salvini la costringerà a lasciare l'Italia, lui è fascista e l'Italia è razzista. Quindi uno si chiede dove potrebbe andare a vivere? In USA no, c'è Trump il demonio, in Italia no perchè ce l'hanno con lei in quanto "nera", e lo ripete ogni volta, fino all'esaurimento, mentendo spudoratamente. Infine, fatti i suoi conti, ha capito che se in USA nessuno se la fila, nel vecchio continente la carriera è assicurata. IL suo rapporto con Israele è quantomeno problematico, è un paese che odia, ha accusato i media americani di essere faziosi e di stare dalla parte sbagliata, contro i "patrioti" di Gaza che "vengono ammazzati dai cecchini sionisti". La rete americana di sinistra MSNBC con cui collaborava –consulente di politica araba- l'ha liquidata dopo pochi mesi. Il che è tutto dire. Scrive il Post che durante un'intervista su Fox News ha chiesto, agitata come sempre, vittima come sempre" Quanti giornalisti qui su Fox News sono di origine araba? Ve lo dico io: zero! Questo è quello che manca, il tipo di racconto che non è mai stato fatto: la storia delle persone che hanno vissuto per 45 anni sotto un’occupazione militare e che hanno un sogno: avere uno stato sovrano e vivere con dignità». Per la precisione Fox News ha tra i giornalisti due collaboratori di origini araba. Insomma dopo queste geremiadi fatte con estrema violenza contro "l'uomo bianco" e contro Israele, non le restava che l' Italia, paese che accoglie tutti. Ha partecipato alla Leopolda 2018 dove Renzi se la mangiava con gli occhi mentre le diceva:" Visto che tra qualche mese si vota, cara Rula, non finisce qui". Frase pericolosissima che richiama quel "Letta stai sereno". Preoccupiamoci, Rula Jebreal al posto di Federica Mogherini sarà una vera disgrazia, la Mogherini parla poco, Rula sarà un fiume in piena di cazzate e può essere capace di dare il colpo di grazia al nostro povero vecchio e moribondo continente.

Risultati immagini per deborah fait
Deborah Fait
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile


Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT