martedi` 12 novembre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Chi sono veramente i palestinesi? Lo spiega lo storico Benny Morris (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
L'odio che trasuda dalla disinformazione Rai 29/04/2018

L'odio che trasuda dalla disinformazione Rai
Commento di Deborah fait

http://www.raiplayradio.it/audio/2018/04/TRA-POCO-IN-EDICOLA-d159d2e9-b031-44e2-8e75-565f9e6fc540.html

http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-98667811-b77c-4cc5-a34e-1770cb7f5fa8-tg1.html

Immagine correlataImmagine correlata
Riccardi Pacifici                              Angelo D'Orsi

 E' con grande indignazione mista a tristezza che invito chi legge ad ascoltare la trasmissione di Radio RAI 1 andata in onda la sera del 25 aprile. Perchè tristezza? Beh, avere la conferma di quanto odio, ignoranza e manipolazione facciano parte dell'Italia oggi non da nessuna speranza.
Sono felice di essermene andata! Si, sono felice anche se, per poter contrastare questa ignominia, sono costretta ad ascoltarla e a stare male anche a 3000 km di distanza. Parlerò dei due personaggi principali intervenuti nella trasmissione, Riccardo Pacifici della comunità di Roma e Angelo D'Orsi , professore di storia del pensiero politico all'università di Torino. 
Ascoltando D'Orsi ho capito come mai nell'ateneo di Torino da mesi, forse da anni, si manipolino i giovani insegnando loro ad odiare gli ebrei e Israele. D'Orsi ha esordito: "Adesso sembra quasi che la Brigata ebraica abbia liberato l'Italia, sfilava con la bandiera dell'esercito di Israele, quello che oggi spara sui giovani a Gaza, ammazzandoli." 
Secondo D'Orsi i palestinesi sono l'unica vera resistenza all'oppressione di un regime fascista e coloniale come lo stato di Israele. Secondo D'Orsi gli ebrei pongono veti alla partecipazione dei veri partigiani, i palestinesi. 
Riccardo Pacifici ha ricordato la Siria ma D'Orsi non ha accettato il discorso "Cosa c'entra la Siria? Solo lei, Pacifici, è rimasto a credere che Assad abbia usato i gas" e ha eslamato la frase di rito "Io ho tanti amici ebrei che odiano Israele...tutti sanno che dietro alla resistenza siriana c'è la lunga mano di Israele!" 
Un ascoltatore, un certo Alberto, ha messo il suo carico antisemita dicendo di essersi sentito "occupato" dalle bandiere di Israele a Milano, Israele che occupa tre nazioni. Ha detto proprio così "Israele occupa tre nazioni" ma non ha precisato quali..."Israele ha centinaia di bombe nuclerari, non rispetta le risoluzioni delle Nazioni Unite, fucila i palestinesi. Israele fa cose vergognose".

 Immagine correlata

A completare la mia tristezza è stato l'ascolto dei telegiornali della RAI, tutti, TG1, TG2, TG3, Rainews24. Carlo Paris ha fatto il resoconto degli scontri al confine con Gaza parlando dei morti arabi, dei feriti, dell'Onu che ha ammonito, naturalmente, Israele a non usare eccessiva forza contro i manifestanti. Paris ha parlato di 37 bambini e 24 donne ferite dai soldati israeliani. Probabilmnente io sono una sporca sionista perchè mi pongo una domanda stupida che Paris non ha pensato di fare ( ma non è l'unico, nessuno se la pone questa domanda): "Che ci fanno dei bambini e delle donne nei luoghi degli scontri?" Quale è il popolo che porta dei bambini in mezzo alla guerriglia, in mezzo al fumo nero di copertoni che bruciano e se ne fa scudo sperando che qualche "pallottola sionista" li colpisca? Che tipo di gente arriva a comportarsi in modo così inumano? Gli animali proteggono i loro cuccioli, i palestinisti no, li portano dove c'è la guerra, sperano che qualche pallottola o qualche sasso li ammazzi. I filmati che loro stessi girano, come facevano i nazisti per ricordare le loro imprese criminali e genocide, fanno vedere bambini, ragazzini di tutte le età con in mano bombe incendiarie, pietre, sporchi, scalmanati, fanatici come nessun bambino o ragazzo al mondo dovrebbe essere. 
Si vedono anche donne tutte intabarrate nei loro caffettani neri armate di fionde e di bombe incendiarie che saltano come tarantolate, possedute dal demonio. 
Però, proprio grazie al prof Angelo D'Orsi, adesso li capisco nel senso che se un uomo occidentale, che ha fatto le sue brave scuole fino a diventare professore di storia...., odia tanto Israele e il suo popolo e arriva a raccontare un sacco di panzane antisemite, come possiamo aspettarci che gente cui si insegna ad odiare dal momento in cui viene al mondo si comporti in modo diverso? 

Naturalmente il mio è puro sarcasmo che nasconde una profonda verità. "I palestinesi hanno il diritto inalienabile di ritornare nel loro paese" Se lo afferma un prof torinese come possiamo aspettarci che non lo pensi chi viene allevato a pitte e odio a Gaza?

Risultati immagini per deborah fait
Deborah Fait 
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile"


Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT