mercoledi` 12 dicembre 2018
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Parla il Gen. Yossi Kuperwasser: 'Ecco le prospettive strategiche per il Medio Oriente' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Vito Anav
Breaking News Vito Anav
<< torna all'indice della rubrica
Economia israeliana: prevista crescita di 3,6% annuo 10/10/2018

Immagine correlata

Economia israeliana: prevista crescita di 3,6% annuo
Breaking News, di Vito Anav

Immagine correlata

Da un rapporto del Fondo Monetario Internazionale (FMI) risulta che l’inflazione prevista in Israele per il 2018 sara` dello 0,9% . Nell’economia mondiale e` prevista una crescita del 3,7% per il 2018 e similare per oil 2019 ( in ribasso rispetto alle precedenti previsioni) . E’ la prima volta che il FMI diminuisce le previsioni di crescita dell’economia mondiale da 2016. Secondo IMF il Prodotto Interno Lordo (PIL) israeliano chiudera` il 2018 con una crescita del 3,6 % contro il 3,4% previsto dallo stesso IMF nel rapporto dell’Aprile 2018. L’inflazione prevista per il 2018 e` come detto dello 0,9% ( contro lo 0,7 % previsto) e le previsioni per il 2019 indicano l1,3% , invariata rispetto al rapporto precedente. La disoccupazione sara` per il 2018 ed anche per il 2019 del 3,9% , in diminuzione rispetto alle previsioni ( 4,2%) . Il debito pubblico si ridurra` dal 3% del PIL dello scorso anno al 2,3% vuoi per il 2018 che per il 2019 . Meno buone le previsioni per il Mondo. Il Fondo Monetario prevede che sia I paesi del Sud America, che la Cina, oltre ad Egitto e Turchia vedranno crescite minori del previsto sia nel 2019 che nel 2010. Sulla Cina grava la grossa incognita dei dazi che potrebbe applicare l’Amministrazione Trump, che influenzerebbero la crescita della produzione industriale con conseguente contraccolpo sul PIL del Paese e date le dimensioni dell’economia cinese , su tutto il Mondo .

Fonte : FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE

Immagine correlata
Vito Anav


Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT