martedi` 18 febbraio 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Che cos'è il sionismo? Un video per capire da guardare e diffondere (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Angelo Pezzana
Israele/Analisi
<< torna all'indice della rubrica
Knesset: una proposta di legge pronta e una in partenza 25/07/2015
Knesset: una proposta di legge pronta e una in partenza
Lettera da Gerusalemme, di Angelo Pezzana

Risultati immagini per tzipi hotovely
Tzipi Hotovely, Viceministro degli Esteri di Israele

Cominciamo da quella che aumenta la pena per chi lancia pietre, parola inadeguata, in quanto viene sempre usata abbinandola a qualche immagine di giovine con fionda, mentre nel titolo lo spazio è dedicato al (cattivo) militare israeliano cui non va di farsi spaccare faccia o testa, per cui dopo l’ennesimo avvertimento pensa giustamente a salvare la propria pelle reagendo.

Ma le pietre sono anche quelle lanciate contro le auto, e lì, feriti e morti ci scappano sempre. E’ su questi secondi casi che verrà discussa in questi giorni l’aggravio della pena, da dieci a venti anni, dipende dalle circostanze. Le auto militari saranno considerate come le civili. La proposta viene dalla Ministra della Giustizia Ayelet Shaked, ma è simile a quella di Tzipi Livni quando ricopriva la stessa carica. Adesso speriamo che venga approvata e che stimoli qualche riflessione anche sui lanciatori spesso minorenni, sarebbe ora che imparassero il significato della parola reato, un risultato non facile da ottenere vista l’ideologia di cui si nutrono nelle scuole palestiniste.

Risultati immagini per knesset
La Knesset

La seconda è ancora ai primi passi, ma l’intenzione di arrivare a un risultato c’è, anche perché l’iniziativa parte dalla combattiva vice Ministra degli Esteri Tzipi Hotovely, che ha istruito il suo ministero affinché lavori su un tema finora trascurato dalla legislazione: i finanziamenti che i governi dei paesi europei mandano alle Ong che hanno come obiettivo la delegittimazione di Israele.

Martedì scorso ha incontrato una delegazione del Parlamento europeo insieme all’Ambasciatore olandese, avvertendoli che se i Paesi europei non collaboreranno con Israele per verificare l’iter e l’investimento di quei finanziamenti, il governo porterà la discussione alla Knesset e sarà una legge che provvederà a risolvere il problema. La stessa richiesta è stata inoltrata al ministro degli esteri di Spagna e all’Ambasciatore della UE in Israele.

Risultati immagini per giovanni quer
Giovanni Quer

Consigliamo vivamente a Tzipi Hotovely di aggiungere alla lista anche il nostro Ministro degli Esteri, dalla Farnesina, come da molte regioni e comuni italiani arrivano montagne di soldi, tutti utilizzati per lo stesso fine, come aveva documentato l’inchiesta di Giovanni Quer. “Con la scusa di tutelare i diritti umani, queste organizzazioni lavorano per mettere in discussione la stessa esistenza di Israele”, ha dichiarato la vice Ministra.

Risultati immagini per b'tselem
B'tselem

Negli scorsi anni queste Ong hanno ricevuto più di 100 milioni di euro. I nomi sono noti, B’Tselem, New Israel Fund, Adalah, Ir Amin, Breaking the silence ecc. Una richiesta aggiuntiva è quella rivolta al governo, che non dia più sovvenzioni alle organizzazioni che sostengono il boicottaggio di Israele, il ritorno dei rifugiati palestinesi o che conducano attività che mettano in pericolo la sicurezza dei soldati, una specialità questa di B’Tselem. Se così la pensa e si muove la vice Ministra degli Esteri, forse Netanyahu il Ministro degli Esteri – tuttora da nominare – l’ha già trovato.


Angelo Pezzana con la copertina del suo libro "Quest'anno a Gerusalemme" (Giuntina ed.): storie degli ebrei italiani in Israele


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT