lunedi` 20 gennaio 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

La storia di Chanukkah (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Manfred Gerstenfeld
Israele, ebrei & il mondo
<< torna all'indice della rubrica
Risultati nella lotta contro l'antisemitismo 20/12/2019
Risultati nella lotta contro l'antisemitismo
Analisi di Manfred Gerstenfeld

(Traduzione di Yehudit Weisz)

Risultati immagini per Westhoffen antisemitism

Nel 2019 in tutto il mondo occidentale si è assistito ad una crescita incessante delle espressioni di antisemitismo. Ma è anche importante osservare i risultati ottenuti nella lotta contro questo odio. Molti di questi potranno servire come esempi da seguire in battaglie simili in altre parti del mondo. Smascherare e combattere sistematicamente l'antisemitismo sta alla base di questa lotta. I successi in questo combattimento dovrebbero essere analizzati per categoria: alcuni di più importanti sono elencati di seguito. Ma un prerequisito per smascherare e combattere sistematicamente l'antisemitismo è trovare la sua definizione. Nel 2016, l'International Holocaust Remembrance Alliance (IHR A), di cui fanno parte più di 30 Paesi occidentali, ha adottato una definizione di antisemitismo. Questo testo include anche esempi di incitamento all’odio e discriminazione contro Israele.


Antisemitismo è antisionismo e viceversa

Sebbene la definizione IHRA non sia un documento con valore legale, ha creato un quadro di riferimento frequentemente utilizzato per identificare i comportamenti antisemiti. Per il momento 21 Paesi hanno adottato la definizione IHRA ad uso interno. Nel 2019 hanno accolto la definizione il Canada, la Grecia, la Repubblica Ceca, la Moldova, il Portogallo e Cipro. Inoltre, anche molte istituzioni di vari Paesi hanno accettato di utilizzare la definizione IHRA. Ad esempio, più di 150 istituzioni del Regno Unito lo hanno fatto. Ottenere dati sugli episodi di antisemitismo e informazioni sugli atteggiamenti di odio contro l’ebreo e sulla sua percezione da parte degli ebrei, sono una seconda categoria di importanza nella lotta contro l'antisemitismo. Quest'anno sono stati pubblicati diversi nuovi studi. Un rapporto assai notevole è stato un sondaggio della Anti-Defamation League (ADL) condotto in 18 paesi. Esso ha rilevato, ad esempio, che l'accettazione degli stereotipi antisemiti da parte dei musulmani è quasi tre volte superiore a quella delle popolazioni nazionali in sei Paesi dell'UE. L’Agenzia dell'Unione Europea per i Diritti Fondamentali (FRA) ha commissionato all'Istituto per la Ricerca sulle Politiche Ebraiche nel Regno Unito uno studio sulle percezioni e le esperienze in materia di antisemitismo dei giovani ebrei europei. Ha scoperto che "quasi la metà di questo campione di giovani ebrei europei ha dichiarato di aver subito almeno un atto antisemita nei dodici mesi precedenti". Un altro importante studio è stato condotto dall'American Jewish Committee (AJC) negli Stati Uniti. Rivela la profonda preoccupazione tra gli ebrei per l'antisemitismo negli Stati Uniti e la diffusa paura che stia aumentando. Oltre alle indagini, sono stati pubblicati anche altri documenti importanti. Un rapporto inaspettato sull'antisemitismo è stato pubblicato dalle Nazioni Unite. Anche se ha menzionato solo una parte dei gravi problemi mondiali riguardanti l'odio contro gli ebrei, si è trattato di un successo importante. Un notevole passo avanti è stato il rapporto della Chiesa anglicana sull'antisemitismo nel cristianesimo e nella confessione. Ha dichiarato: "Il documento, la Parola Immutabile di Dio, è la prima dichiarazione autorevole della Chiesa d'Inghilterra sul ruolo giocato dai cristiani negli stereotipi e nelle persecuzioni degli ebrei. Gli atteggiamenti verso l'ebraismo nel corso dei secoli avevano fornito un "terreno fertile per l'antisemitismo omicida". Lo studioso britannico Alan Johnson ha pubblicato uno studio in cui dimostra che il partito laburista britannico è istituzionalmente antisemita. Questo studio può servire da modello per indagare su altri partiti permeati di antisemitismo nei Paesi occidentali. Una terza categoria di grande rilievo riguarda le misure legali e le decisioni parlamentari contro le espressioni di antisemitismo. L'11 dicembre, il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo contro forme di discriminazione radicate nell'antisemitismo. Il Presidente ha ordinato a tutti i dipartimenti esecutivi e agenzie di considerare la definizione dell’ IHRA. Alla fine del 2019, più della metà dei 52 Stati americani aveva accettato vari tipi di legislazione anti-boicottaggio, di questi il Kentucky è il più recente: il 24 luglio del 2019 la Camera dei Rappresentanti ha approvato una risoluzione che respinge il movimento BDS contro Israele con 398 voti a favore e 17 contrari. Il parlamento tedesco ha adottato una mozione contro il BDS che però non è stata ancora accettata dal governo tedesco. Nel corso del 2019, altri Stati federali tedeschi hanno nominato commissari sull’antisemitismo. Il parlamento francese ha accettato una risoluzione che include l'antisionismo nell'antisemitismo. Il Ministro degli Interni francese, Christoph Castaner, ha accolto con favore il gesto simbolico che questa risoluzione incarna. Mentre il parlamento olandese ha votato a favore di una mozione per estendere l'etichettatura specifica sulle merci delle aree di insediamento israeliano a quelle provenienti da altre aree del mondo, il governo olandese non l'ha accettata. Una quarta categoria di risultati è costituita da azioni di successo contro i singoli antisemiti e la diffusione dell'odio all’interno e da parte di organizzazioni. Un grande successo è stato ottenuto quando la Commissione britannica per l'Uguaglianza e i Diritti umani (EHRC) ha deciso di utilizzare i suoi poteri ai sensi della legge sull'uguaglianza per avviare un'indagine su una serie di accuse di antisemitismo nel partito laburista. È solo la seconda volta nella storia del Regno Unito che un'indagine di questo tipo ha avuto luogo. La volta precedente riguardava il piccolo Partito Nazionale Britannico di estrema destra. Molte organizzazioni e individui valorosi, sia ebrei che non ebrei, continuano a lottare contro il continuo manifestarsi dell'antisemitismo. Sono state inoltre avviate nuove iniziative. Ad esempio, un gruppo di finanziatori guidati da Robert Kraft ha annunciato la creazione di una nuova fondazione che raccoglierà 50 milioni di dollari, in parte dati da lui, per combattere l'antisemitismo. Ronald Lauder, Presidente del Congresso Ebraico Mondiale, investirà 25 milioni di dollari dei suoi fondi nel nuovo Progetto di Responsabilizzazione riguardo all’ Antisemitismo (ASAP). Ha intenzione di usare l'organizzazione per attaccare sia i Democratici che i Repubblicani che usano un linguaggio e cliché antisemiti. Particolare attenzione dovrebbe essere data al modo in cui gli ebrei britannici sono cambiati a causa del diffuso antisemitismo all'interno del partito laburista. In passato, i leader ebrei mantenevano un basso profilo. Si sono rivolti alle autorità per risolvere questioni di interesse per le loro comunità. Alla luce degli sviluppi del Partito Laburista, gli ebrei britannici hanno accettato la sfida di affrontare apertamente l'antisemitismo nel partito. Non solo la leadership, ma anche molte singole persone, tra cui il rabbino capo Ephraim Mirvis, hanno attaccato pubblicamente l'odio contro gli ebrei nel mondo del lavoro, così come il modo inefficiente con cui la sua leadership si era comportata di fronte alle molte lamentele di antisemitismo.

Risultati immagini per manfred gerstenfeld
Manfred Gerstenfeld è stato insignito del “Lifetime Achievement Award” dal Journal for the Study of Antisemitism, e dall’ International Leadership Award dal Simon Wiesenthal Center. Ha diretto per 12 anni il Jerusalem Center for Public Affairs.
Le sue analisi escono in italiano in esclusiva su IC

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT