martedi` 11 dicembre 2018
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Parla il Gen. Yossi Kuperwasser: 'Ecco le prospettive strategiche per il Medio Oriente' (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Manfred Gerstenfeld
Israele, ebrei & il mondo
<< torna all'indice della rubrica
La Comunità Ebraica tedesca si comporta in modo 'normale'? 30/10/2018

La Comunità Ebraica tedesca si comporta in modo 'normale'?
Analisi di Manfred Gerstenfeld

(Traduzione di Angelo Pezzana)

Immagine correlata

Gli ebrei svolgono molte funzioni e ruoli nelle società europee. Per molti secoli sono serviti da capri espiatori nella maggioranza degli Stati. Ciò ha portato l'antisemitismo a diventare parte integrante della cultura europea. Il ruolo simbolico degli ebrei in quanto stranieri per antonomasia è tuttavia diminuito dal massiccio afflusso di arabi e africani. Lo stesso vale anche per le caratteristiche che di solito vengono loro attribuite. Gli ebrei sono spesso indicatori di problemi sociali. I regolari attacchi verbali e fisici contro di loro da parte di alcuni musulmani hanno contribuito a richiamare l'attenzione sui molti problemi portati in Europa da segmenti significativi di questi gruppi di immigrati.

Immagine correlata
Una manifestazione antisemita oggi in Germania

A causa della Shoah, sono emersi nuovi ruoli, che includono l'ebreo come vittima tradizionale e come punto di riferimento su molte questioni sociali. L'omicidio di ebrei da parte di un musulmano a Parigi nel supermercato kasher nel gennaio 2015 ha fatto sì che molti francesi riflettessero sulla prospettiva di lasciare il paese. Il primo ministro francese Manuel Valls aveva detto: "La Francia non sarà la Francia senza gli ebrei". Il messaggio era chiaro: se gli ebrei lasciano sempre più la Francia perché sono minacciati, un fattore legittimante della democrazia francese sta scomparendo. Anche il presidente Emmanuel Macron ha dichiarato che la presenza degli ebrei sono indicatori di quel che accade nel paese. Alla cena annuale del CRIF, l'organizzazione ombrello ebraica francese nel marzo 2018, ha detto: l'antisemitismo è "l'opposto della repubblica" e "il disonore della Francia". Il ruolo degli ebrei per quanto riguarda le questioni sociali è più importante in Germania. Dagli anni '90, i governi tedeschi hanno permesso agli ebrei provenienti dalla Russia di immigrare nel paese anche se non avevano legami storici. Un afflusso di circa 200.000 persone, che rendeva l’ebraismo tedesco di gran lunga rispetto alle origini. Il significato simbolico e legittimo degli ebrei che vivono in Germania era evidente. La loro presenza, nonostante l’ orrendo passato sotto il regime nazista, dovrebbe essere interpretata come un segnale che la Germania è diventata una democrazia "normale". Questa valutazione ha portato a dichiarazioni orgogliose sul fatto che la Germania è l'unico paese europeo con una popolazione ebraica in crescita. Negli ultimi anni sta diminuendo ed è stimata intorno ai 100.000. Oggi sui media nella "normale" Germania vengono segnalati quattro incidenti antisemiti al giorno. Vi sono serie indicazioni che la cifra reale sia sostanzialmente più alta. Le statistiche ufficiali attribuiscono falsamente quasi tutti gli attacchi alla destra. Questo errore è stato sottoscritto anche dal Commissario sull’Antisemitismo del Paese, Felix Klein, anche se ha affermato che gli attacchi fisici contro gli ebrei da parte dei musulmani sono molto più numerosi di quelli registrati. Eppure queste statistiche sbagliate continuano ad essere pubblicate.

Un evento recente piuttosto insignificante ha però turbato la presunta "normalità" della presenza ebraica in Germania: una ventina di ebrei hanno fondato una sezione ebraica nel partito populista di destra e anti-islam AfD. Nessuna di queste persone deteneva posizioni nelle principali organizzazioni ebraiche; tuttavia la comunità ebraica ha reagito in modo esagerato: diciassette organizzazioni ebraiche si sono schierate contro questo gruppo ebraico di AfD, così poco significativo in quanto al numero: l'organizzazione ombrello, il Consiglio centrale degli ebrei in Germania, ha definito l'AfD "razzista" e antisemita ". Questo può essere vero per alcuni leader, ma non per tutti e certamente non per settori considerevoli dei suoi elettori. In parte a causa della reazione eccessiva dell'ebraismo organizzato, l'incontro iniziale del piccolo gruppo ebraico di AfD ha raccolto una significativa attenzione nei media nazionali. Potrebbe essere stato molto più adeguato e corretto se fosse stata rilasciata una dichiarazione nella quale fosse chiarito che alcuni singoli ebrei non rappresentano la comunità in generale. Dalle elezioni del settembre 2017, l'AfD è il terzo partito del parlamento tedesco e quindi la principale opposizione. Attualmente ottiene nei sondaggi il voto da circa il 15% degli elettori. L'AfD è attaccato da tutti gli altri partiti che lo accusano di avere al proprio interno razzisti e neonazisti. Una esagerazione. Eppure i primi segnali in arrivo da alcuni politici cristiano-democratici (CDU) che vogliono collaborare con l'AfD sono già evidenti. A Meissen,in Sassonia, nelle elezioni federali comunali del settembre 2018, nel secondo turno, il candidato AfD si è ritirato a favore del cristiano-democratico, che è stato eletto. Il CDU ha perso pesantemente nelle elezioni parlamentari del 2017, anche dopo è sostanzialmente diminuito ulteriormente. Pertanto si possono prevedere ulteriori rapporti con l'AFD per rimanere al potere in alcune località. Lo stesso è già accaduto per un certo numero di anni con i socialisti (SPD) in coalizione con il partito di estrema sinistra, die Linke, che ha molti ex comunisti nelle sue file. Gli ebrei dell’ AfD hanno invitato alla loro prima riunione, Beatrix von Storch, la vicepresidente dei deputati nel Parlamento, che ha detto che per molti ebrei l'antisemitismo musulmano è una seria realtà Ha poi aggiunto: l'AfD è la casa naturale. Ha poi aggiunto che l'AfD è aperto ai musulmani.

Se si analizza la realtà tedesca, non è l'AfD che ha creato la più grande minaccia per il futuro degli ebrei nel paese. Questa enorme ombra sulla Germania ha trovato origine nei partiti tradizionali, CDU e SPD. I loro governi congiunti hanno lasciato entrare milioni di immigrati senza controlli negli ultimi decenni, la maggior parte dei quali musulmani. Tra i nuovi arrivati l'antisemitismo è in percentuale molto più presente di quanto non lo sia tra la popolazione locale. È anche più estremista. Un recente studio sull'antisemitismo in Baviera ha rivelato che un genitore ebreo che aveva portato via i suoi figli da una scuola pubblica perché si insegnava che gli ebrei dovevano essere uccisi. Eppure, le organizzazioni ebraiche che hanno condannato con tanta forza il piccolo gruppo di ebrei dell'AFD erano molto meno decisi quando si è trattato di prendere posizione contro le minacce per il loro futuro. C'è ancora un altro impatto indiretto negativo per gli ebrei dall'immigrazione non selettiva e dagli atti criminali di alcuni degli immigrati: l'estrema destra, la minaccia più lunga durata agli ebrei ha ricevuto un nuovo importante slancio. Gli ebrei continueranno a rimanere indicatori di molti importanti sviluppi in Germania. La società tedesca contemporanea è ancora lontana dal "normale". L'impatto del grande flusso migratorio ha prolungato quella "anormalità" per molti anni a venire.

Risultati immagini per manfred gerstenfeld
Manfred Gerstenfeld è stato insignito del “Lifetime Achievement Award” dal Journal for the Study of Antisemitism, e dall’ International Leadership Award dal Simon Wiesenthal Center. Ha diretto per 12 anni il Jerusalem Center for Public Affairs.


Clicca qui per stampare questa pagina
Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT