lunedi` 18 novembre 2019
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Chi sono veramente i palestinesi? Lo spiega lo storico Benny Morris (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui






 
Giovanni Quer
Medio Oriente diritto e società
<< torna all'indice della rubrica
Oggi si celebra il Quds Day 10/07/2015
Oggi si celebra il Quds Day
Commento di Giovanni Quer

A destra: violenza palestinese a Gerusalemme

Introdotto da Khomeini, il Quds Day, la giornata di Gerusalemme col nome arabo, celebra la fine del Ramadan e la lotta contro Israele. Più che solidarietà alle aspirazioni nazionali dei palestinesi, il Quds Day è un evento annuale di delegittimazione di Israele. Ha una connotazione religiosa e politica, diretta a spogliare Gerusalemme del suo ebraismo e Israele della sua ragion d'essere. Marce, conferenze, mostre ed eventi vari sono organizzati in tutto il mondo per lottare contro il sionismo.

L'anno scorso il Quds Day è stato celebrato durante la guerra a Gaza, e si è trasformato nelle sfilate pro-Hezbollah e Hamas che insultava israeliani ed ebrei. Nel 2013 anche si è urlato alla distruzione di Israele. Nel 2012 si sono bruciate bandiere israeliane. Tra i collaboratori europei la Islamic Human Rights Commission, ONG inglese consulente anche all'ONU, che ha dato a Charlie Hebdo il premio di "islamofobo dell'anno" ed è impegnata nella lotta contro il sionismo.

Risultati immagini per quds day
Quds Day: una occasione per invocare la cacciata degli ebrei e la distruzione di Israele

La fascinazione per l'antisionismo, il sostegno diretto e indiretto per Hezbollah e Hamas che si manifesta ogni anno più vivo grazie ai soldi dell'Iran, non fanno allontanare associazioni di estrema sinistra e gruppi per i diritti umani. Il legame tra i due mondi, quello laico anti-imperialista, e quello islamico anti-occidentale, si consolida anche oltre il mistero della tolleranza per le violazioni dei diritti umani nei Paesi che promuovono il Quds Day e le ideologie teologiche su cui si basano. La lotta per Israele e per Gerusalemme è internazionale e l'obiettivo chiaro dei palestinesi è convincere il mondo che gli ebrei non hanno diritti sulla città.

Per caso in questi giorni si è tenuta la riunione annuale dell'UNESCO, che ha appena approvato la denominazione della Spianata delle Moschee come "Buraq Plaza", e il Kotel come "muro del Buraq", il fantastico animale con cui Maometto sarebbe salito in cielo. In questo modo, il Kotel e il Monte del Tempio non sono più luoghi ebraici, ma puramente islamici. Il Quds Day non è che un giorno per l'Iran per estendere la propria influenza in Occidente, attirare le simpatie di gruppi islamici, di ONG per i diritti dei palestinesi e e altre associazioni per i diritti umani. In Inghilterra, Germania, Austria ci sono movimenti che si oppongono alle marce mondiali contro Israele, in cui si inneggia al terrorismo. Il Quds Day è una marcia mondiale su Gerusalemme, quella che Hezbollah e Hamas hanno promesso da anni, per liberare la città dall'occupazione sionista.

Risultati immagini per giovanni quer
Giovanni Quer


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90

Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT