lunedi` 06 luglio 2020
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
--int(0)
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Clicca su e-mail per inviare a chi vuoi la pagina che hai appena letto
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Che cos'è il sionismo? Un video per capire da guardare e diffondere (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)


Clicca qui






 
Ugo Volli
Cartoline
<< torna all'indice della rubrica
Giù le mani degli ebrei da Gerusalemme! 11/01/2011

Giù le mani degli ebrei da Gerusalemme!


L'hotel Shepherd demolito, ex abitazione del Gran Muftì amico di Hitler

Scusate, cari amici, avete visto che scandalo?  C'è un tale, un privato,  che con tutti i permessi in regola, ha fatto abbattere un vecchio edificio di sua proprietà in disuso da anni e molto rovinato, per costruire al suo posto una nuova palazzina. Non siete indignati? Non pensate che sia un attentato alla pace? No? Non capite? Ma se anche l'Unione Europea si è scandalizzata... Vabbe, vi specifico allora che il misfatto è accaduto a Gerusalemme. Capite adesso? No? Anche la Clinton ha condannato... E' in un quartiere misto, costruito dagli ebrei poco meno di un secolo fa col nome di Shimon Hatzadik, in cui però abitavano anche alcuni arabi benestanti. Vedete il crimine? Ancora no? Be', l'edificio è stato costruito su una di queste proprietà, quella che apparteneva al Muftì di Gerusalemme, che fu espropriato dagli inglesi dopo essere andato a dirigere le SS musulmane per Hitler... era un albergo che cadde in disuso nel periodo di occupazione giordana, quando gli ebrei furono buttati fuori da tutta Gerusalemme e anche da quel quartiere, che fu ribattezzato (si fa per dire) "Sheikh Jarrah". La villa è storica, ma non è stata toccata, solo l'albergo fatiscente è stato buttato giù... Non vi sembra uno scandalo? L'Autorità Palestinese ha dichiarato che questa è un'altra pietra sulla tomba del processo di pace....
Non capite? Non capite proprio? Ma l'hanno scritto tutti i giornali. Ecco, ve lo dico esplicitamente: quel tizio vuol costruire sul suo terreno appartamenti per ebrei. Per ebrei, capite! Non è uno scandalo? E' chiaro che si tratta di un terribile fascista amico del governo attuale. Appartamenti per ebrei, che diamine! A Gerusalemme? Rovinare così la pulizia etnica giordana! E' contro ogni sano principio razzista che un privato possa costruire case destinate agli ebrei in un quartiere conquistato dai musulmani! I palestinesi, che sono gli autentici abitanti della città dai tempi in cui Gesù era palestinese, possono stabilirsi in ogni quartiere della città, infatti oltre a quelli di passaporto israeliano ci sono decine di migliaia di appartenenti all'autorità palestinese che hanno il permesso di soggiorno e abitano dove gli fa comodo. Ma gli ebrei no, che tornino in Germania e in Polonia o almeno che se ne stiano nei quartieri da loro occupati abusivamente. Ma che non cerchino di giudeizzare Gerusalemme, per carità, è un crimine di guerra, se no interviene l'Onu, anzi l'ha già fatto con una dichiarazione del segretario generale. Capite ora com'è grave che si abbatta una palazzina vuota e semidistrutta per far posto ad appartamenti in cui potrebbero voler vivere degli ebrei! 

Ugo Volli


Se ritieni questa pagina importante, mandala a tutti i tuoi amici cliccando qui
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT